Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Se Rimbaud lavasse il parabrezza

Esco
ma dove vado?
Mi incammino e vedo
mendicanti che raddoppiano
soldi si dimezzano
cibo che invade le tavole
sempre più piene
alimentano l'obesità
ingozzandosi, dimenticano
i giovani drogati
chiusi in questo rito
a caccia di spacciatori ventenni
festeggiano
gli alcolizzati quindicenni
maledicendo i genitori violenti!


E si apra questo sipario
del teatro menefreghista!


e tacciano tutti al
massacro dell'omosessuale
al politico sparato
o l'immigrato torturato!


In questo dissesto
sto tessendo lodi di disprezzo
encomiabili contraddizioni
in vergognose tradizioni!
E penso
con i ponti in putrefazione:
se Rimbaud lavasse
il suo parabrezza
riuscirebbe a vedere
peggio di prima.


Nota: il rimando alla poesia di Rimbaud è chiaro ed è consigliato. È "lavando il parabrezza della mia auto". È stata presa in considerazione per sottolineare come la storia può ripetersi, anche peggio di prima. Perdono se ho omesso alcune situazioni, e soprattutto se mi sono permesso di citare un illustre poeta.



Share |


Poesia scritta il 17/04/2015 - 11:34
Da Salvatore Mauro
Letta n.412 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Componimento tanto, ma tanto piaciuto!
Più che "molto buono!".
Se dovessi dare un voto numerico otto e mezzo,nove!

Maria Valentina Mancosu 17/04/2015 - 20:18

--------------------------------------

Grazie mille AURELIO. Rimbaud mi ha colpito molto con quella poesia, soprattutto per i temi che aveva trattato, che nonostante la sua epoca, sono molto affini ai nostri. E onestamente non ho avuto modo di vedere le votazioni precedenti, ma probabilmente non è stato apprezzato il mio riferimento a Rimbaud, in qualità di poeta mediocre che sono, mi sono azzardato troppo.
Grazie mille Genoveffa, purtroppo hai ragione, si peggiora sempre di più.
Grazie ROCCO MICHELE, e grazie a tutti per i commenti e le votazioni!

Salvatore Mauro 17/04/2015 - 16:43

--------------------------------------

Poetar molto intelligente e riflessivo...

Rocco Michele LETTINI 17/04/2015 - 16:22

--------------------------------------

A voglia a lavare,c'è tanto marcio in giro
hai ben reso l'idea,eccellente il voto

genoveffa 2 frau 17/04/2015 - 16:16

--------------------------------------

Il mio eccellente non è stato in grado di migliorare il voto che ho trovato.
Mah!

Aurelio Zucchi 17/04/2015 - 15:57

--------------------------------------

Il riferimento a Rimbaud è bellissimo. Possiamo lavara il nostro vetro quanto ci pare ma il marcio non va via...
Bella, seppu amara, riflessione.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 17/04/2015 - 15:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?