Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Se Rimbaud lavasse il parabrezza

Esco
ma dove vado?
Mi incammino e vedo
mendicanti che raddoppiano
soldi si dimezzano
cibo che invade le tavole
sempre più piene
alimentano l'obesità
ingozzandosi, dimenticano
i giovani drogati
chiusi in questo rito
a caccia di spacciatori ventenni
festeggiano
gli alcolizzati quindicenni
maledicendo i genitori violenti!


E si apra questo sipario
del teatro menefreghista!


e tacciano tutti al
massacro dell'omosessuale
al politico sparato
o l'immigrato torturato!


In questo dissesto
sto tessendo lodi di disprezzo
encomiabili contraddizioni
in vergognose tradizioni!
E penso
con i ponti in putrefazione:
se Rimbaud lavasse
il suo parabrezza
riuscirebbe a vedere
peggio di prima.


Nota: il rimando alla poesia di Rimbaud è chiaro ed è consigliato. È "lavando il parabrezza della mia auto". È stata presa in considerazione per sottolineare come la storia può ripetersi, anche peggio di prima. Perdono se ho omesso alcune situazioni, e soprattutto se mi sono permesso di citare un illustre poeta.



Share |


Poesia scritta il 17/04/2015 - 11:34
Da Salvatore Mauro
Letta n.370 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Componimento tanto, ma tanto piaciuto!
Più che "molto buono!".
Se dovessi dare un voto numerico otto e mezzo,nove!

Maria Valentina Mancosu 17/04/2015 - 20:18

--------------------------------------

Grazie mille AURELIO. Rimbaud mi ha colpito molto con quella poesia, soprattutto per i temi che aveva trattato, che nonostante la sua epoca, sono molto affini ai nostri. E onestamente non ho avuto modo di vedere le votazioni precedenti, ma probabilmente non è stato apprezzato il mio riferimento a Rimbaud, in qualità di poeta mediocre che sono, mi sono azzardato troppo.
Grazie mille Genoveffa, purtroppo hai ragione, si peggiora sempre di più.
Grazie ROCCO MICHELE, e grazie a tutti per i commenti e le votazioni!

Salvatore Mauro 17/04/2015 - 16:43

--------------------------------------

Poetar molto intelligente e riflessivo...

Rocco Michele LETTINI 17/04/2015 - 16:22

--------------------------------------

A voglia a lavare,c'è tanto marcio in giro
hai ben reso l'idea,eccellente il voto

genoveffa 2 frau 17/04/2015 - 16:16

--------------------------------------

Il mio eccellente non è stato in grado di migliorare il voto che ho trovato.
Mah!

Aurelio Zucchi 17/04/2015 - 15:57

--------------------------------------

Il riferimento a Rimbaud è bellissimo. Possiamo lavara il nostro vetro quanto ci pare ma il marcio non va via...
Bella, seppu amara, riflessione.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 17/04/2015 - 15:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?