Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

DaLL'ALBA al TRAMONTO

Erano in tanti
su quella carretta...
col cuor che batteva
dalla gioia
di potere toccare
nuova terra e vetta
pur di sfuggir
al criminale e boia...



Non curanti
che il mar non perdona,
saltavano in festa
a quel soccorso,
schiacciandosi
da persona a persona
senza sapere
che era il lor fosso,



quel mar mediterraneo
ormai segnato
dai mille e più tragedie
di affondati
di gente disperata
che han toccato
il fondo e tutti
gli oscuri mondi e prati.



E dall'alba al tramonto
si son trovati tutti
in fondo
al mar profondo
e chissà quando
finiranno
questi venti
di stragi di inno


.
// L'INFERNO
tra GLI ULIVI //
Poesia
di Aldo MESSINA.
^^^^^^^^^^
Si ode un colpo
e tutto va in frantumi
son due treni,
su un binario unico,
carico di pendolari
e turisti,
che si scontrano
e c'è tanto panico.


Tra quegli ulivi
giovani e secolari,
di quella terra
della Puglia,amata,
volano voci e gridi
di aiuto! Aiuto!
ma pochi rispondono
l'ora... s'è fermata.


S'è fermata per tanti
esseri umani
e non solo la corsa,
ma ogni speranza
e chi è rimasto
incastrato a occhi chiusi
era difficile uscire
dalla cabina stanza...


E grazie ai tanti
"Angeli della terra"
si son mossi
al soccorso e dare aiuto
ed avvertire ferrovia
e inquirenti
han messo tutto
a fuoco in un minuto


per tirar dal treno
morti e feriti
con l'esercito
e cani addestrati
e ambulanze
su strade sterrate
in corsa tutte
per salvar straziati.


Mentre dagli alti
vertici tornava
il PRESIDENTE...
a dare conforto
radio e TV tutti
annunciavano
lo scontro dei treni
con qualche morto.


Ma non c'era solo
un morto sul treno
se ne son contati
poco o più di trenta
e centinaia di feriti
gravi e spaventati
per un errore?
Che strage orrenda!



Share |


Poesia scritta il 21/04/2015 - 13:30
Da Aldo Messina
Letta n.351 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto realistica...

Eugenia Toschi 22/04/2015 - 14:38

--------------------------------------

Cronaca più che inquietante dei nostri giorni che diventa denuncia. Era molto difficile travasare il pensiero in una poesia ma ci sei riuscito assai efficacemente.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 22/04/2015 - 11:10

--------------------------------------

Molto bella, la tua poesia è un grande omaggio per le vittime di questa deportazione di massa, voluta dal ottusità dell'occidente.

Giulio Arco 22/04/2015 - 11:01

--------------------------------------

molto sentita e realistica

loretta margherita citarei 21/04/2015 - 19:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?