Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ti guardo... Ti sent...
L’aforisma è… L’a...
Papaveri...
Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

TACQUE

Tacque


Nel nulla etereo
sciolse l’essenza
del suo essere sidereo
e tacque.
Tacque per sempre
e giacque.
Pindarici voli
gli ultimi pensieri
ai propri cari.
Tacque per sempre
il solcator delle galassie oscure.
Le astronavi perdute nel tempo,
gli aquiloni al vento,
i fantasmi di vapore
sulle ali del tempo
svanirono.
Per sempre svanirono.
Tacque
e, cadendo nell’infinito,
al tramonto,
all’infallibile resoconto
pensò.
Pensò agli amori vissuti
e ad altri anelati;
ai visi sparuti
dei familiari straziati.
Quanti affetti perduti!
Quanti spazi inquinati!
Quanti atroci rimorsi!
Tacque per sempre
e senz’alito giacque.
Da lontani pianeti
altre navi tornarono
di notizie più carche,
che son sempre fantasmi,
che affollan la mente
di chi in vita non sente
che la terra ha bisogno
soltanto d’amore
e di pace nel cuore.
Il fato sorrise
sulle spiagge deserte
ed il nauta comprese
che quella scienza non serve;
che l’errore più grande
dalla stessa commesso
è studiar l’infinito
ed obliar chi sta a lato.


Dal mio libro - SPERANZE E DELUSIONI - Pellegrini Editore - Cosenza 2007



Share |


Poesia scritta il 24/05/2015 - 08:49
Da Gino Ragusa Di Romano
Letta n.638 volte.
Voto:
su 15 votanti


Commenti


E quanta saggezza c'è in te, caro Luciano, per avere colto la sostanza del mio messaggio.

Gino Ragusa Di Romano 29/05/2015 - 10:06

--------------------------------------

Quanta saggezza ed amore attento per questi tuoi versi intrecciati sapientemente. La chiusa una lezione di vita per tutti noi. Scrutare l'infinito e non guardarsi al fianco....

luciano rosario capaldo 24/05/2015 - 16:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?