Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La speranza

Senza ornamenti, son solo un bianco letto d'ospedale.
Ma io sono il primo attore nella linda stanza,
sono io che aspetto l'ospite accogliendolo
in un semplice e candido scenario.
Ecco, son qui' già pronto a recitar la prima scena,
s'alzan le mie coltri come fosse un gran sipario.
Or sento in me un tremito un sospiro un grido di dolore
aiuto oh mamma!
Quante comparse si susseguon in questa stanza;
scene d'ipocrisia, scene di grande amore, scene d'ambiguita'e peggio ancora di venalita'.
È la commedia della vita!
Ma la vera storia che vive in me e in questa stanza,
l'ho o dedicata all'uomo, ha un titolo soltanto è...
la speranza.


Share |


Poesia scritta il 27/05/2015 - 08:15
Da giuliana marinetti
Letta n.357 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Carissimi grazie , per un periodo ho lavorato in un ospedale ed ossevando tutto ciò che c'era d'intorno agli ammalati ho pensato, chissà se avesse voce cosa direbbe un lettino d'ospedale
riflettendo su ciò; la vita, dolore , amore sentimenti che ci riportano sempre alfine;
Alla speranza. Un saluto carissimi sole42

giuliana marinetti 29/05/2015 - 12:02

--------------------------------------

HOLA GIULIANA forma poetica la tua di considerare il letto. Io sono dell'idea che bianco, verde, turchino il letto sia fatto per riposare e fare l'amore, per il resto li brucerei tutti specialmente quelli d'ospedale.....Molto singolare questa tua. direi originale...... Adios senorita

Lucio Del Bono 27/05/2015 - 16:38

--------------------------------------

A volte dare un'anima agli oggetti del quotidiano può nobilitare quella d'uno scrittore/trice. La speranza di noi tutti.
Ciao Salvo Bonafè

salvo bonafè 27/05/2015 - 15:31

--------------------------------------

Autentica protagonista di qualunque scenario mesto, dolorante, scoraggiante e persino difficile da accettare, resterà presente, quell'umana spia accesa nell'anima, come fosse legata all'innato stimolo della sopravvivenza. La speranza è magica, quando trasforma una tragedia in commedia e la sofferenza in prova di forza emotiva. Naturalmente ciascuno, assegna uno spessore diverso alla speranza, propria!

Arcangelo Galante 27/05/2015 - 14:09

--------------------------------------

Punto di vista insolito, molto originale e profonda, i miei complimenti. Ciaooo

Fabio Garbellini 27/05/2015 - 12:31

--------------------------------------

La commedia della vita e... un titolo soltanto la speranza... Tanta verità in un acuto verseggiar... Lieta giornata

Rocco Michele LETTINI 27/05/2015 - 10:53

--------------------------------------

Bene originale nella sua essenza. A pensarci bene ogni cosa è pregna della nostra vita figuriamoci un letto d'ospedale dove si distende la speranza di vita di ognuno di noi ma purtroppo spesso accoglie ed accompagna ben altro. Molto piaciuta questa tua...

luciano rosario capaldo 27/05/2015 - 09:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?