Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Tempesta

Al volger del crepuscolo,
lo spazio, che prima era festoso,
ora vi porta 'l connubio di
tenebre e piaghe.


Al tristo avanzar della tempesta,
i timorati chiudon' le loro
case anche al loro Dio.


La bora di morte e atroci
sofferenze, fa la mi' persona
rabbrividir di speme 'l core.
Qual destino, dunque, spetta a
chi, 'ome 'esta povera gente,
tradito mai ha la su' vile
esistenza pe' vani scopi?


Udite, figli di vil' padre,
al mezzo del dolente vento
mi ci son visto.
Ho al posto vostro ceduto
'l mi esil' corpo a tali
atrocità.


Giostrar con la Signora mai fu
impresa pe' carne e sangue.
Ma alla mi' vita 'l costo
di tal dolor non dà pena.


Venne, 'l mi animo,
falciato via da sua Viltà.
Ve' come i funesti messaggeri
deridon' le mi' membra,
morenti, al suolo.
N'aspettan' altro che
li occhi miei vengan'
posati per eternitate.


Rimandate, Voi,
lugubri corvi, al mai
il vostro banchetto co'
le mie membra.


Or' la tempesta volge altrove.
Non s'ha da piangere per mehe.


Una rosa, di lì, al campo,
ha posato una lacrima
tra la mi' cenere e un
seme per quel che m'ha
da aspettare l'indomani.



Share |


Poesia scritta il 11/06/2015 - 15:27
Da Pasquale Sazio
Letta n.374 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Caro Salvatore, comincio con l'augurarti una buona giornata. Sono davvero contento che i miei versi siano riusciti a coinvolgere i tuoi sensi e la tua parte minuziosa. Hai dato un'ottima interpretazione del mio componimento e riuscendo a vedere in quel polverone infernale un lato molto positivo. Suppongo che questa interpretazione dica molto anche sul tuo vedere la vita con positività.
ti mando un carissimo saluto, a presto

Pasquale Sazio 13/06/2015 - 09:38

--------------------------------------

È davvero un ottimo componimento che ho cercato di scrutare minuziosamente verso per verso. Mi ha colpito anche la parte riguardante lo germoglio di un nuovo epilogo forgiato con queste membra sparse sul suolo a causa della potenza della tempesta. È molto profondo, e non bisogna assolutamente vedere questa metaforica tempesta come un segno negativo, ma piuttosto un inneggiare all'ottimismo che si basa su questo solido germoglio portato da situazioni sgradevoli, un superamento e un necessario miglioramento per sé stessI. Buona giornata

Salvatore Mauro 13/06/2015 - 00:02

--------------------------------------

Caro Arcangelo, ancora una volta la tua saggezza dà la risposta più sentita dal punto di vista umano. Tuttavia, ci sono tempeste, mali e dolori che non possono essere combattuti a causa della debolezza della carne. Ma non è da disperare, talvolta, una tempesta che passa puo' solo portare al germogliare un nuovo epilogo.
Ti ringrazio come sempre per avermi seguito da sempre, tra l'altro è una cosa ricambiata con molto piacere, e ti mando un carissimo saluto

Pasquale Sazio 12/06/2015 - 21:23

--------------------------------------

Talvolta, occorre proprio affrontare quella improvvisa tempesta che la vita ci presenta come prova di valore e riconoscenza verso coloro che affianco combattono, per una causa umanitaria. Ciò premesso, metaforicamente parlando, credo che una tempesta non potrà mai devastare ogni esistenza in superficie, malgrado i segni che indubbiamente lascerà col suo violento passaggio, perché intatta rimarrà quella speranzosa radice di salvezza che potrà riprodursi e rinnovare ciò che è stato distrutto. Componimento intenso di significato, nel contenuto. Bravo!

Arcangelo Galante 12/06/2015 - 15:46

--------------------------------------

Buongiorno cara Maria, ti ringrazio di aver trovato il tempo di leggere la mia pubblicazione. Beh, opera dedicata alla memoria di tutte le persone che hanno dovuto combattere contro la morte, contro questa tempesta, contro malattie e uomini pericolosi per la loro sete di potere. E un pensiero va ad un caro professore che non ho mai avuto il gusto di conoscere, venuto a mancare pochi giorno fa dopo aver combattuto questa tempesta.
ti ringrazio ancora vivamente per i complimenti, sei gentilissima.
un caro saluto

Pasquale Sazio 12/06/2015 - 11:00

--------------------------------------

Buongiorno caro Pasquale..una tempesta assai triste questa tua.....ma bella e delicata nel suo componimento...Complimenti a te... Buona e serena giornata caro ciao.

Maria Cimino 12/06/2015 - 06:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?