Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La sedia sul balcone

La sedia sul balcone …


Sudato , un po’ appiccicaticcio
rientro a casa dal lavoro.
Apro la porta ed
un fresco mi inonda
rigenerando anima e cuore.
Spazzolo sullo zerbino
quelle scarpe, sporche
delle impronte lasciate
in strada da gente
ipocrita ed indifferente
perfino a se stessa.
Incontro a me, Mariana
dolce compagna di vita
e di avventura.
Un bacio appena
e mi fiondo su quella sedia
sul balcone e mi adagio.
Guardo, osservo e ascolto
quel mondo proprio di fronte
e mi accorgo…
E’ ora; si ricompongono le famiglie
ma,come tanti estranei
non hanno nulla da dirsi.
Cotti di stress , si accorgono di esistere
e iniziano a litigare;
non si è abituati a stare assieme
la quotidianità costringe
all’estraneità e ,spesso,
la propria vita vien messa fuori
dalla vita stessa!
Poi all’improvviso, un silenzio
rotto solamente dal rumore dei piatti
e delle posate in tavola .
In quelle case tuona invece la tv;
irradia luci psichedeliche e
necrologi che impregnano i muri
Mentre si mangia in un
chiassoso silenzio,
e allora , silenzioso, il mio cuore
pensa … e fa rumore
dentro me!



Luciano Capaldo 09 luglio ‘15



Share |


Poesia scritta il 09/07/2015 - 09:22
Da luciano rosario capaldo
Letta n.455 volte.
Voto:
su 50 votanti


Commenti


un tracciato di vita quotidiana che l'autore ha dettagliatamente descritto
spesso purtroppo gli agenti esterni che ci circondano rischiano di rovinare anche l'interno delle nostre case
bravo luciano
un abbraccio

MAURO MONTALTO 09/07/2015 - 23:09

--------------------------------------

Ciao..eccomi qua,,,sicuramente è già da un bel pò che sei rientrato, oanche tu come me ogni tanto ti fanno fare le ore piccole, be sai quando io arrivo a casa mi viene incontro...Panchito.. il mio cagnolino amico fedelissimo da 3 anni, poi se se mi metto seduta sul balcone vedo tanti alberi di ulivo, e di frutta.. i rumori dei piatti sono i miei, e il chiasso lo faccio solo io. .... Ciao Lucianino amico mio, quanto hai ragione,e comunque senti quando arrivi a casa non fiondarti sulla sedia, a osservare ciò che ti circonda, fai altro che sicuramente ti fa stare meglio ti rigenera dalla stanchezza, accumulata durante la giornata...dalla ipocrisia della gente..dal sfrastuono dei piatti. e il chiasso della tv. Non pensi che sia meglio????? Ti abbraccio fortissimissimo.. e ti prego non volermene io ti voglio bene e lo sai... un bacione e un caro saluto a Mariana. Ciaoooooo

Maria Cimino 09/07/2015 - 22:10

--------------------------------------

Al rientro dal lavoro quell'attimo in cui ti rilassi e prendi coscienza di quel che ti circonda, o meglio di quel che manca attorno a te e che crea frastuono nel tuo cuore. Non c'è cosa più interessante che osservare le persone e leggerne frazioni di vita, leggere la realtà anche nella sua pochezza.
Lucià...ora fatti una birra li sul balcone come aperitivo!


Millina Spina 09/07/2015 - 19:35

--------------------------------------

Quanta verità in questi tuoi versi; ci hai portato con te sul tuo balcone e nei tuoi pensieri e sentimenti.
Essere vivi in un mondo popolato da morti viventi o vivi apparenti...fa rumore il cuore...continua ad amare il fresco della tua casa e la serena accoglienza della tua compagna!

Laura Costantini 09/07/2015 - 16:27

--------------------------------------

Intenso quanto diligente verseggio... Non ci resta che la sedia sul balcone... per guardare... per riflettere... per cercare realtà diverse...

Rocco Michele LETTINI 09/07/2015 - 16:01

--------------------------------------

Concordo con Maria Angela, apprezzata e condivisa opera. Ciaooo

Fabio Garbellini 09/07/2015 - 15:49

--------------------------------------

Molto intensa e reale. Come sempre bravo, per niente banale. Un caro saluto

MARIA ANGELA CAROSIA 09/07/2015 - 15:38

--------------------------------------

Lo sapevi che tutta la vita è un ossimoro?
Ciao... e goditi la frescura sul tuo balcone, non ci pensare!!! fa troppo caldo!!!

light and shade * 09/07/2015 - 14:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?