Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La regola

Ho un folle desiderio.


Poter rivivere i primi dieci anni


della mia vita.


Non solo ricordarli. Non è la stessa cosa.


Chi ero? Cosa facevo? Cosa sentivo?


Come mi sentivo? E gli altri?


Gli altri come mi vedevano? Ed io


cosa pensavo? Ridevo molto? Poco?


Ho provato ad entrare nella cassa di


un orologio. Volevo riportare indietro


il tempo. Non è stato difficile.


Ma nulla intorno a me è cambiato.


Allora sono salito sul campanile di una


chiesa. Ho sfidato le campane.


Con gran fatica ho spostato a ritroso le


grandi lancette. Ma nulla.


Ancora una volta tutto come prima.


E’ impossibile tornare dove si era un tempo.


E’ la regola. Se ti sei perso qualcosa, non v’è


rimedio. E allora cosa fare?


Null’altro che uscire dall’orologio, scendere dal


campanile e non perdersi più niente da subito.


Sospiri e sorrisi e pianti e sofferenze e umanità


e amore e abbracci e baci e delusioni e gioie e


silenzi e…


E’ la regola.



Share |


Poesia scritta il 21/07/2015 - 12:58
Da gabriele marcon
Letta n.534 volte.
Voto:
su 35 votanti


Commenti


Componimento che inneggia alla vita e di trascorrerla interamente senza alcun rimpianto. Complimenti!

Salvatore Mauro 22/07/2015 - 14:21

--------------------------------------

Grazie a tutti voi per la condivisione.
Solo il ricordo e magari un insegnamento può essere il passato. Ma la purezza e l'ingenuità dei primi dieci anni di vita(spero per tutti) dovrebbero essere sempre li per farci vedere cosa siamo ora.
Ciao

gabriele marcon 22/07/2015 - 11:57

--------------------------------------

Si,la regola è quella che dici tu: vivere la propria vita pienamente cercando di non perdere tutte le occasioni migliori che ci vengono offerte.Però io aggiungerei anche un'altra cosa: cercare sempre di non farsi "troppo male" per non pagare a caro prezzo le conseguenze... e credimi le occasioni non mancano davvero.Ciao e buona giornata.

Luciano Guidotti 22/07/2015 - 11:17

--------------------------------------

Molto bella questa tua! Peccato davvero non poter tornare indietro, ma guardando al passato possiamo anche migliorare il nostro futuro. Ciaooo

Fabio Garbellini 22/07/2015 - 05:59

--------------------------------------

Ciao Gabriel se si potesse tornare indietro...ma sono convinta che si ripeterebbe tutto come prima.Oppure tornare indietro con l'esperienza di oggi,questo sì che sarebbe bello...ma purtroppo non si può.Ciaoo

Anna Rossi 22/07/2015 - 05:48

--------------------------------------

Ciao Gabriel bella questa tua... magari si potesse tornare indietro..ma dovremmo sapere ciò che sappiamo oggi per evitare alcune core, e alcune situazioni.. ma purtroppo indietro non si torna. tanto vale vivere intensamente il nostro presente..a ricordo di un passato che ormai possiamo solo ricordare.. Ciao caro. e complimenti.

Maria Cimino 21/07/2015 - 21:39

--------------------------------------

Passato e futuro senza presente. Le radici del passato sono interrate e lì rimangono.
Bravo.

luciano rosario capaldo 21/07/2015 - 18:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?