Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Imbalsamato giorno...
Occhi belli (Sindro...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...
LIBERTA'...
Ad occhi chiusi...
Si tenta sempre di s...
Il fuggitivo...
C'è cosa è l'autismo...
LE PAURE DEL PASSATO...
ecce homo...
IL VOLO DEL GHEPPIO...
Le storie diventano ...
La felicità, luci e ...
Nel silenzio del cie...
Un minuto...
Difetti inutili: c'è...
Uomo rigettato...
abissi di memoria...
MAI NOTTE FU TANTO A...
Inutile tempo...
Serve chiarezza...
Rivivere...
A riveder le stelle...
LE TUE PAROLE...
Lorenza indaga (sgui...
Eclissi...
DENTRO...
IO, IRMA E L\\\'ALTR...
RINASCITA...
Non è oblio...
Cos'è la felicità...
Mille sogni e la ron...
Al perfezionista pen...
Amo il mare...
La felicità...
IO IL SOLE E TU LA L...
CI ABBIAMO PROVATO...
LEI L' INVIDIA...
La mia storia- LUGLI...
Il vuoto...
una carezza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La regola

Ho un folle desiderio.


Poter rivivere i primi dieci anni


della mia vita.


Non solo ricordarli. Non è la stessa cosa.


Chi ero? Cosa facevo? Cosa sentivo?


Come mi sentivo? E gli altri?


Gli altri come mi vedevano? Ed io


cosa pensavo? Ridevo molto? Poco?


Ho provato ad entrare nella cassa di


un orologio. Volevo riportare indietro


il tempo. Non è stato difficile.


Ma nulla intorno a me è cambiato.


Allora sono salito sul campanile di una


chiesa. Ho sfidato le campane.


Con gran fatica ho spostato a ritroso le


grandi lancette. Ma nulla.


Ancora una volta tutto come prima.


E’ impossibile tornare dove si era un tempo.


E’ la regola. Se ti sei perso qualcosa, non v’è


rimedio. E allora cosa fare?


Null’altro che uscire dall’orologio, scendere dal


campanile e non perdersi più niente da subito.


Sospiri e sorrisi e pianti e sofferenze e umanità


e amore e abbracci e baci e delusioni e gioie e


silenzi e…


E’ la regola.



Share |


Poesia scritta il 21/07/2015 - 12:58
Da gabriele marcon
Letta n.571 volte.
Voto:
su 35 votanti


Commenti


Componimento che inneggia alla vita e di trascorrerla interamente senza alcun rimpianto. Complimenti!

Salvatore Mauro 22/07/2015 - 14:21

--------------------------------------

Grazie a tutti voi per la condivisione.
Solo il ricordo e magari un insegnamento può essere il passato. Ma la purezza e l'ingenuità dei primi dieci anni di vita(spero per tutti) dovrebbero essere sempre li per farci vedere cosa siamo ora.
Ciao

gabriele marcon 22/07/2015 - 11:57

--------------------------------------

Si,la regola è quella che dici tu: vivere la propria vita pienamente cercando di non perdere tutte le occasioni migliori che ci vengono offerte.Però io aggiungerei anche un'altra cosa: cercare sempre di non farsi "troppo male" per non pagare a caro prezzo le conseguenze... e credimi le occasioni non mancano davvero.Ciao e buona giornata.

Luciano Guidotti 22/07/2015 - 11:17

--------------------------------------

Molto bella questa tua! Peccato davvero non poter tornare indietro, ma guardando al passato possiamo anche migliorare il nostro futuro. Ciaooo

Fabio Garbellini 22/07/2015 - 05:59

--------------------------------------

Ciao Gabriel se si potesse tornare indietro...ma sono convinta che si ripeterebbe tutto come prima.Oppure tornare indietro con l'esperienza di oggi,questo sì che sarebbe bello...ma purtroppo non si può.Ciaoo

Anna Rossi 22/07/2015 - 05:48

--------------------------------------

Ciao Gabriel bella questa tua... magari si potesse tornare indietro..ma dovremmo sapere ciò che sappiamo oggi per evitare alcune core, e alcune situazioni.. ma purtroppo indietro non si torna. tanto vale vivere intensamente il nostro presente..a ricordo di un passato che ormai possiamo solo ricordare.. Ciao caro. e complimenti.

Maria Cimino 21/07/2015 - 21:39

--------------------------------------

Passato e futuro senza presente. Le radici del passato sono interrate e lì rimangono.
Bravo.

luciano rosario capaldo 21/07/2015 - 18:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?