Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

In un ramo spezzato

Casuali giochi di luci ed ombre
di un flebile sole che filtra velato
stagliandosi alti sulle scure fronde
tra un fitto intreccio di un ramo spezzato.


Portò alla mente vecchi ricordi
gelosamente a lungo celati
nitidi e chiari come disegni
nascosti in angoli inesplorati.


E nello spirito ancor fremente,
rimasi inerme ad ascoltare
gli scricchiolii della mia mente
da me indotta a naufragare.


Mentre parlavo con luna e stelle,
tremai al pensiero dell’infinito,
senti un brivido sulla mia pelle
che mi lascio annichilito.


Scossi il capo un po’ frastornato
dalla bellezza di tale natura,
volsi il pensiero verso il creato
e ne provai quasi paura.


Quanto son nulla di fronte a tutto,
reso impotente da tale grandezza,
un piccolo uomo che chiede aiuto
cedendo a tutta la sua insicurezza.


Fu la tua voce a svegliare la mente,
rimasi immobile ancora un momento,
poi il tuo contato rassicurante
mi portò a terra senza un lamento.


Mi voltai e il tuo viso era li,
nell'espressione un po’ di paura,
ti strinsi forte e poi pensai
a un altro dono della natura.



Share |


Poesia scritta il 04/08/2015 - 16:06
Da Cristiano Pili
Letta n.460 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Intima e armoniosa, sono rimasta rapita dalla lettura!! Buona giornata,

Chiara B. 05/08/2015 - 10:24

--------------------------------------

Grazie Anna per i vostri commenti

Cristiano Pili 05/08/2015 - 08:13

--------------------------------------

Lo stupore e il sentirsi piccoli di fronte alla grandezza del Creato...bella poesia.Ciao

Anna Rossi 05/08/2015 - 06:41

--------------------------------------

Molto bella questa poesia.
Siamo solo un puntino di questo universo ma l'amore spesse volte ci rende più grandi e più forti di quello che potremmo immaginare.

Anna Di Maio 05/08/2015 - 06:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?