Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Parimenti ad anguille

Sul palmo della mia mano
rivedo te,stretta in quel divano,
che osservavi le cicatrici del mio cuore,
invisibili anche al bisturi
ma penetrabili dai tuoi mistici
sguardi al mio petto.
E se osservo allo specchio la mia figura
mi sovviene senza ragione una strana premura.
Ho desiderio di essere il tuo contenitore.
Voglio darti un passaggio,
voglio essere della tua felicità un quotidiano assaggio.
Voglio che nelle mie labbra tu possa trovare l incanto
come un mendicante nella fede,
e possa credere in me
come un beduino nei miraggi.
Voglio che tu possa comprendere
quanto le mie pupille
si muovano parimenti ad anguille
al sol pensiero di venirti presto a prendere.
E non è raziocinante
come un corpo cosi distante
possa provocarmi un amore cosi tracotante.
Eppure avviene,
e ti sento
viva
in ciascuna,
in ognuna,
delle
mie vene.


Share |


Poesia scritta il 08/08/2015 - 14:48
Da Marco Arcidiacono
Letta n.392 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?