Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Agosto senza te...
Progresso...
Nel giardino delle f...
CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Porcara

Vuoi per mola, per faccia ed andatura,
per volgarità d’animo e costumanza,
per trivialità a far la sua pastura*
da porcara, dei porci ha stessa usanza.


Il puzzo che sprigiona è di puzzola,
più di vipera ha dente avvelenato;
subdolo insetto al pari di tignola
cui l’operare il male è gusto innato.


Di cattiveria pregno il suo giaciglio,
intorno l’aria puzza del Maligno
e manco incenso dato a gran sparpaglio
riesce a profumare quel volto arcigno.


Spregevol più di Circe per tranelli
ch’aveva , però, un corpo snello e bello
e tramutava in porci questi e quelli
onde tenere Ulisse nel suo ostello.


A differenza ha vita orripilante,
maestra nel ferire esseri in norma,
nessun per essa mai fu spasimante
mancante essa di modi,d’arte e forma.


Indegna d’aver uomo per amante
il corpo rotolò nella fanghiglia;
sol qualche porco fu suo biascicante
sendo nell’interno tutta poltiglia.


Se maggiore uso dello specchio avesse,
se riuscisse a contemplarsi dentro,
se sol di coscienza a conoscenza fosse
vedrebbe la lordur cui sguazza al centro.


Or parmi serio dir di che qui dico:
Il suo mestiere è quello della porcaia
ma per i porci non è periodo amico
e, da soprintendente resta porcaia .


D’umano parmi sì,ch’abbia qualcosa:
E’ un grave atteggiamento a lavandaia;
No! Per la categoria è offesa a iosa
in quanto oggetto dell’immondezzaio.



Share |


Poesia scritta il 05/03/2012 - 09:16
Da nello maruca
Letta n.783 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?