Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



il giorno della memoria

Nel tempo prima del mio nascimento ,
si imbarbari l europa tutta,piange ora quella
turba ormai perduta!
Si fe del giudeo gran scempio per ira e follia
Del teutonico che credevasi eletto,e il
Suo dolor in seno sfocava sulle carni del
Suo fiero pasto.
S’ umiliava quella gente di colpa antica,
ma qual mal pote portar il vecchia terra
alla deriva?
Oscure immagin sulle braccia fiere ,inneggiar un dio
Ma che gia mcinava il suo torchio di ossa e dolor!
Cacciati come selvaggina nella foresta
Correvan or a destra or a manca a cercar
Rifugio da quella mala vita !
Madri che stringevan al petto la figliolanza
E pianti di dolor sulla strada,ma nessun vi porse
Lana o mano salda,da quel malor.
Ove sei pieta’ che e tanto salda
In quella pietra del michel toscano?
Dimentico’ l ‘umano il valor del ben
Che infuse il creator nella pelle?
Si volser al signor della notte
Piu facile il sentier che l’inganno scorre.
Ma,se tanto tu povero giudeo vedesti
Del tuo popolo le ceneri,non disperar
Il ben dell’intelletto ancor illumina.
S alsaron allor come torri d’avorio
Uno ,cento,mille respiri al vostro
Rio destino.
Anime pure che pur rischiar la vita,
non esitaron di gettarsi in mischia,
di strappar dalla lista quanti poteron
afferrar.
Co navi o carri,fuggiron,
Il foco non mangio tutto
Il ben vince, una fiammella
Non perisce al vento,
Eroica resiste.
Quelle voci disser no in coro!
Furon come gli scogli che frenano il
Mar quando si gonfia ,per molesto vento.
Quei campi muti del tormento
Dormon ma il mormorio,
il pianto,la fame sembran fissi,
nelle assi,nel cemento.
Eppur da quel patimento non fu la fine!
Per quanti caddero,tu fiumana
Innocente hai vinto.
Quando in un campo di grano
Cadono fulmini,nel mite giugno,
e divorar tutta la bionda valle di spighe,
si lamenta il contadin,ma se ben vede
una spiga è salva e allor
si rallegra: e’ un nuovo inizio


Share |


Poesia scritta il 27/01/2016 - 10:58
Da corrado cioci
Letta n.265 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Seguo i commenti precedenti caro Corrado. Non dico di più per non sporcare la tua opera profondissima. Non dimentichiamo mai le barbarie che l'uomo ha fatto su tante anime...basita nel crederlo possibile.

Sabrina Marino 27/01/2016 - 22:17

--------------------------------------

Ogni anima che leggera vola...si poserà su questa poesia, ti ringrazierà per non aver scordato il male atroce subito...Grazie per aver scritto questi profondi e toccanti versi...Ciao

margherita pisano 27/01/2016 - 22:12

--------------------------------------

Molto profonda....faccio mio il commento di Chiara....ciao..

Maria Cimino 27/01/2016 - 21:56

--------------------------------------

Davvero toccante...ogni giorno si dovrebbe ricordare l'atroce e insensata malvagità dell'uomo verso gli Ebrei, Buona serata,

Chiara B. 27/01/2016 - 18:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?