Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Silenzio...
PANDEMIA ECONOMICA...
L’attimo in cui ho c...
LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguato...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Composizione n.66

Io sono la debolezza del presente
L’amore che non ho
non può essere depositato in nessuna immagine.
Vengo dall'anonimato
da luoghi cui non ho memoria
ne affetti.
Io non mi agito
non ho niente dentro che mi esorti in ciò…
E nel guardare i finti panorami che mi stanno intorno
capisco che non è esistita Storia
cui io possa farne parte.
Mostruoso ora è chi nasce
dal grembo di una donna viva…
Noi siamo la normalità!
nati dalle viscere di una donna morta
e ci aggiriamo declinanti tra i decadenti
a nasconderci da chi ci ricorda in ben altro modo…


Libera interpretazione da: " Io sono una forza del passato..." di Pier Paolo Pasolini


Composizione n.66



Share |


Poesia scritta il 17/11/2012 - 18:27
Da Antonio Fappiano
Letta n.631 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Claretta mi sono permesso di prendere e modificare la poesia di Pasolini proprio perchè la povertà dei nostri tempi non produce nemmeno un uomo all'altezza come fu lui, di contrastare questa decadenza. Pasolini vedeva la salvezza nella nostra storia e nella nostra cultura e negli uomini che portavano dentro di loro questi valori. Un eterno ottimista...io attualmente non vedo spiragli.

Antonio Fappiano 19/11/2012 - 19:00

--------------------------------------

Claretta mi sono permesso di prendere e modificare la poesia di Pasolini proprio perchè la povertà dei nostri tempi non produce nemmeno un uomo all'altezza come fu lui, di contrastare questa decadenza. Pasolini vedeva la salvezza nella nostra storia e nella nostra cultura e negli uomini che portavano dentro di loro questi valori. Un eterno ottimista...io attualmente non vedo spiragli.

Antonio Fappiano 19/11/2012 - 19:00

--------------------------------------

molto attuale, in un mondo che va verso il declino e purtroppo, non riesce a risollevarsi.

Claretta Frau 19/11/2012 - 18:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?