Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Canto di lei che ven...
Ieri notte...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SCARPE ROTTE

Questa mattina sono andato a gettar
la spazzatura al cassonetto.
Solito gesto, eppure, un negro
rovistava vicino a degli scatoloni abbandonati,
vicino ad altre cose
appoggiate appena in parte.
Aveva in mano una scarpa bianca, consumata.
Guardava le suole, poi i lacci, poi la punta.
Ha preso l’altra e continuava a controllare.
Scarpe usate, forse ancora buone.
Gettate dal consumismo,
da quell'abitudine troppo facile
a seguir le mode.
Forse, LUI, non sa nulla della globalizzazione,
dello spread, delle guerre, dei mercati.
Non sa nulla di nessuno,
ha però i piedi con le scarpe troppo rotte,
troppo consumate.
Forse anche un paio di scarpe vecchie
possono servir per camminare,
per arrivare a domani
per trovare, forse
ancora qualcos'altro
da riutilizzare, per tirare avanti.
Forse il suo progresso è già arrivato,
è camminare con le scarpe usate,
mentre nel suo paese
le orme le lasciavano
soltanto i piedi nudi.
Quanto è lungo, allora quel cammino.


Share |


Poesia scritta il 27/01/2017 - 11:12
Da ALFONSO BORDONARO
Letta n.528 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


te hai scritto una magnifica poesia con realtà ma alla mia epoca anche noi avevamo miseria e scarpe rotte e pantaloni rattoppati 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 27/01/2017 - 14:34

--------------------------------------

Bellissima.a. Purtroppo in questo mondo del consumismo, c'è chi ha troppo e chi ha troppo poco.

Teresa Peluso 27/01/2017 - 14:32

--------------------------------------

....per la bellissima poesia.

Giulia Bellucci 27/01/2017 - 12:57

--------------------------------------

Bellissima e condivisa. Due realtà opposte: chi lotta per sopravvivere e chi per consumare sempre di più e poi gettare via. Complimenti.

Giulia Bellucci 27/01/2017 - 12:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?