Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eternamente Tu...
Uomo (vita)...
QUELLA FINESTRA APER...
ERA BIZZARRA...
Messaggio di Natale...
In questa mia sera...
CONFUSO...
Inverno...
e guardo i papaveri...
IL GIARDINO DELLE PA...
Fantasia furfante....
IL FANTASMA DELLA BI...
Forse un giorno...(m...
Mi piace guardare l'...
Troppi sentimenti fa...
dio esiste perchŔ ha...
Piccolo uomo...
Trepidi richiami...
Nuovo Evento...
NATALE 2...
Un ponte...
Abbiamo la coscienza...
HAIKU' ***...
Decoupage...
Connessione....
Nella sua meraviglia...
La nostra stella......
HAIKU N.9...
Sogno...
QUESTO NATALE GALOPP...
SOFFIO DI VITA...
Sussurro della vita...
Domani ancora noi...
Riflessioni...
Donna avvolta...
LA VITA...
LA NOIA SI VE...
Frenesie...
Fai presto a dire an...
Dovrei...
Natale all'improvvis...
Il futuro...
La vita ( Il respiro...
Rumore...
Senza possibilitÓ di...
La sedia...
Lontano da qui...
Adesso......
Sul Tuo viso...
MARTA...
La vita e il mare...
I silenzi della nott...
Un giorno una person...
SOLO PER UN ATTIMO...
Natale...
Sole d'inverno...
Volo di uccelli...
All'ombra...
Finalmente...
Amare....
SE SOLO AVESSE UN CU...
Bella dentro...
gelida pioggia...
Persa...
A te che vaghi nell'...
bagnati di lillÓ...
COS' E' LA VIT...
Il pesciolino e il p...
La vita Ŕ negli occh...
Segnali...
Esordire....
InstabilitÓ...
Haiku- l'angoscia so...
LA FEDE...
Prospettiva di un'Es...
Consapevolezza...
Sento il bisogno di ...
Prima di amare...
Un incontro per la v...
Fase di rotazione...
╚ Natale...
La poesia...
Il Natale che non cĺ...
Vita...
Vorrei amarti.......
A TE...
Il Paradiso terrestr...
HAIKU N.8...
Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Ma non ne abbiamo ab...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa Ŕ vita!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La consuetudine

La consuetudine ostacola il divenire:
lenta e monotonamente scorre.
Non si usura col tempo: ma argina e pontifica.
Limita senza straripare. Trasborda senza ungere.
Nutre senza saziare. Da acqua senza dissetare.
Puoi scorgerla in cielo, ove ti par di vedere
grappoli di stelle, che simili a stormi di uccelli
si raccolgono noiosamente in preghiera.
Passo dopo passo, lentamente agonizza.
Spesso implode. Puoi scorgerla ripiegata su sÚ stessa:
spossata e ricoperta di lacere vesti, impregnate di noia.
Come di consuetudine: consumandoti come cera:
fra impercettibili fremiti, senza far rumore,
prima tace e poi, con un flebile gemito lentamente, ti spegne.


Share |


Poesia scritta il 28/01/2017 - 07:45
Da Giovanna Balsamo
Letta n.376 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Nn sempre la consuetudine Ŕ negativa...anzi
Un gesto, una parola come il "buongiorno ", Ŕ una splendida consuetudine...
Ma la poesia Ŕ splendida

laisa azzurra 28/01/2017 - 15:19

--------------------------------------

bellissima

Damiano Gasperini 28/01/2017 - 15:11

--------------------------------------

profonda...sentita....
mi fa riflettere, quanta consuetudine respiro...
bella...hai dato un senso
grazie

Paolo Pedinotti 28/01/2017 - 13:51

--------------------------------------

molto complessa ma veritiera la tua opera 5

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 28/01/2017 - 13:32

--------------------------------------

Tanta veritÓ.Complimenti

Elena CucŔ 28/01/2017 - 11:59

--------------------------------------

Mirabilmente interpretata poeticamente.
Lieto fine settimana, Giovanna.
*****

Rocco Michele LETTINI 28/01/2017 - 11:13

--------------------------------------

la consuetudine ci limita nel bene e nel male ,non ci fa provare nuovi limiti o sensazioni,bellissima poesia ma lo sai giÓ Ŕ consuetudine...

andrea sergi 28/01/2017 - 07:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?