Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eterea...
Il Pirata...
18 giugno 2016...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Epifania

Ci sono giorni lunghi e vuoti che fanno da calamita a questi sentimenti
di povertà e dabbenaggine,
isolati studiamo le mappe e le crittografie che
dovrebbero condurci in cima.


Le vette azzurrognole attraverso cui vediamo
fronde di altitudine e richieste di soccorso
ci impongono passi brevi e calcolati.
A breve dovremmo essere in cima.


Dalle fontane sgorgano acque grigiastre
e nei parcheggi bande di picchiatori fanno il vuoto
attorno e oltre questo giardino di cemento.
E’ l’ora giusta per cambiare prospettiva.


C’è un sole diretto che ci offende e bancarelle di librai
che stuzzicano il nostro desiderio di conoscere e capire
l’inusitato, lo strano, l’ineccepibile.
Dell’amore sappiamo poco ma è sufficiente.


All’improvviso un’epifania ci fa sobbalzare sulla sedia,
mentre stringiamo il nostro gattino in grembo,
passi lenti e boriosi che ben conosciamo
di un’arroganza mai doma che ci infligge pena.



Share |


Poesia scritta il 29/01/2017 - 14:56
Da Giulio Soro
Letta n.252 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti



ah questa no davvero
Giulio ti consiglio di inserire le note in calce

laisa azzurra 29/01/2017 - 19:42

--------------------------------------

non credo anche rileggendola di averla ben capita ma ha un non so che e mi piace,ciao

andrea sergi 29/01/2017 - 17:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?