Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA FEDE...
Prospettiva di un'Es...
Consapevolezza...
MINO'...
Sento il bisogno di ...
Prima di amare...
Un incontro per la v...
Fase di rotazione...
È Natale...
La poesia...
Il Natale che non c’...
Vita...
Vorrei amarti.......
A TE...
Il Paradiso terrestr...
HAIKU N.8...
Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa è vita!...
Canto libero...
SOGNI...
Ombre e precipizi...
matto...
Bigliettini...
Il cassetto terzo a ...
QUELLA TUA FOTO...
Vent'anni senza di t...
Per capire chi ti vu...
Ombra...
Un mondo migliore...
Di passaggio...
Dal mio balcone...
Vorrei poter ricorda...
DA SOLI NON SI...
DICEMBRE(acrostico)...
TU LUNA...
Un raggio di luna...
Mendico...
Ritratto...
La bellezza della vi...
Languidamente...
Poesia in Codice Del...
IO CREDO...
Rinunce...
Solo allora...
Il senso della giust...
Soltanto il tuo prof...
INTENSO SENTIMENTO...
Nel mio cassetto mag...
haiku ....non andò p...
La Vela...
Lo stolto pensa di a...
La slealtà non fa ri...
Se ami, lavori e ti ...
Ma giurerei...
Auschwitz 2020...
Il veglio solo...
Donna preziosa...
Tu, sole e luna...
L\'ultimo viaggio...
LO SPAZIO ATTORNO...
Lacrime di stelle...
Non perdonare, figli...
SCELTE DI VITA...
Danziamo?...
TARALLUCCI E VINO...
Luna...
ACQUAZZONE D'ESTATE...
PRINCIPESSA O ...
Solo uomini...
Dialogando presumibi...
Color di mora...
Non sento il battere...
Nuvole...
La mia regina...
Autunno in collina...
NOI...
amore proibito...
Solerte musa...
L'AMORE E' MOLTO DI ...
Di sera...
Armonia e Musica...
HAIKU N.6...
La Marescialla...
e la notte m\'appart...
FIN CHE VERRA' IL MA...
Attimo...
Briciole...
Fino all'ultimo resp...
Canto della Sinfonia...
Un desiderio, è una ...
Bacio e decollo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mare nero

Mare di notte,
nero nero come cartapesta fradicia d'inchiostro.
Un oceano fatale che ignora le tue tiepide labbra,
i tuoi capelli lucenti o lo sguardo fanciullo, vivace,
arricciato dal salmastro e da un sole
quasi bianco.
Deserto malato, gravido di menzogna,
diavolo di smalto scuro e torbido
che scintilla appena al finto candore di una luna clandestina.
Ho i tuoi nei miei occhi,
lontani,
come un eco nella mente;
appaiono languidi e stanchi
ma sereni, speranzosi, soprattutto
Infiniti.


Un respiro di sale
e le mani bianche sui ginocchi stanchi,
il freddo inverno sui fianchi di netto.
Come non desiderare allora di potere annegare?


Ho amato il mare, lo amo ancora,
ma questo non è il mio, poichè la mia terra è lontana
come la brezza di chi la bagna,
come lontano è pure il tuo sguardo ridente tra le onde del porto vecchio,
a Leuca.



Share |


Poesia scritta il 18/03/2013 - 04:04
Da Nicola Solari
Letta n.785 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Alcuni singoli versi sono davvero molto belli, come il 'diavolo di smalto scuro e torbido' che riecheggia il Lucifero bituminoso di Montale.

Marco Malacario 22/03/2013 - 16:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?