Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Marea

Come la marea
mi risucchia dentro e poi mi butta giù
quando quasi mi sento soffocare
da questa noia che mi opprime
la tua assenza
mi mangia le ossa, i capelli, le narici
la tua assenza mi opprime
come un peso che non posso
e non voglio sopportare.
Sapere che ci sei
sapere che vivi mentre vivo io
e non poterti godere
non poter desiderare la tua presenza
fuori dalla mente misera
quanto ti vorrei.
Ma tu non mi senti
non mi vuoi sentire
non sai sentirmi
non parli la mia lingua
sei così banale
che quasi mi odio
nel vedermi desiderarti.
Presero il nostro corpo voglioso
lo risucchiarono sino al midollo
poi sazi
come le iene nel deserto
si scostarono incuranti
dei brandelli di carne circostanti
neppure un bacio fu più elargito.


Share |


Poesia scritta il 02/05/2017 - 18:58
Da greta urti
Letta n.362 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Constatazione di una lontananza dei sensi, dei cuori. Una lontananza fisica che morde la pelle, il desiderio di un contatto che non c'è.
Un silenzio assordante che fa male.
Solo il ricordo di passioni, ormai solo ricordo.
Versi molto belli, sensibilità espressiva molto intensa.

ALFONSO BORDONARO 03/05/2017 - 12:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?