Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa è vita!...
Canto libero...
SOGNI...
Ombre e precipizi...
matto...
Bigliettini...
Il cassetto terzo a ...
QUELLA TUA FOTO...
Vent'anni senza di t...
Per capire chi ti vu...
Ombra...
Un mondo migliore...
Di passaggio...
Dal mio balcone...
Vorrei poter ricorda...
DA SOLI NON SI...
DICEMBRE(acrostico)...
TU LUNA...
Un raggio di luna...
Mendico...
Ritratto...
La bellezza della vi...
Languidamente...
Poesia in Codice Del...
IO CREDO...
Rinunce...
Solo allora...
Il senso della giust...
Soltanto il tuo prof...
INTENSO SENTIMENTO...
Nel mio cassetto mag...
haiku ....non andò p...
La Vela...
Lo stolto pensa di a...
La slealtà non fa ri...
Se ami, lavori e ti ...
Ma giurerei...
Auschwitz 2020...
Il veglio solo...
Donna preziosa...
Tu, sole e luna...
L\'ultimo viaggio...
LO SPAZIO ATTORNO...
Lacrime di stelle...
Non perdonare, figli...
SCELTE DI VITA...
Danziamo?...
TARALLUCCI E VINO...
Luna...
ACQUAZZONE D'ESTATE...
PRINCIPESSA O ...
Solo uomini...
Dialogando presumibi...
Color di mora...
Non sento il battere...
Nuvole...
La mia regina...
Autunno in collina...
NOI...
amore proibito...
Solerte musa...
L'AMORE E' MOLTO DI ...
Di sera...
Armonia e Musica...
HAIKU N.6...
La Marescialla...
e la notte m\'appart...
FIN CHE VERRA' IL MA...
Attimo...
Briciole...
Fino all'ultimo resp...
Canto della Sinfonia...
Un desiderio, è una ...
Bacio e decollo...
MAGNIFICA CREATU...
Erba fresca...
'Stu còre è pazzo...
CHIESI SOLO DI SOGNA...
Sa pattadesa...
la lampada dimentica...
Quando ti guardi...
Ora o mai più...
Il mare è sempre tem...
Me stessa...
Stella polare...
Dall'alto la città...
Membra stanche d'amo...
Lo Scrosciar Di Piog...
PUNTO E VIRGOLA...
SPARSI FRAMMENTI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La foto

C’è una tenuta nel campo che non ha confini,
non si sa a chi appartenga né chi ne sia l’affittuario
o semplicemente se non sia di nessuno.
La sua ombra sinistra dardeggia quando si fa sera.


Ci sono molti uomini che stanno percorrendo la via maestra,
si allontanano dalla guerra e dalla distruzione.
Impiegano il proprio tempo in strane liturgie e condividono
spesso un pasto, ottenebrano le loro menti con l’acquavite.


Io sono in mezzo a loro, ma mi tengo a una certa distanza.
Non mi fido delle loro volute di fumo né degli aneliti
che sembrano rincorrere con le loro zuffe.
Tengo sempre una tua foto nel rozzo portafoglio militare.


Dovessi vederti passare da queste parti, non farei fatica a riconoscerti.
Mani vellutate suonano stringhe di arpe, sciorinano repertori classici.
Ma siamo in un bailamme, non sarà facile liberarsene,
i carriaggi avanzano a stento e i soldati sono stanchi.


L’altra sera ho provato a scriverti una lettera, iniziava con “mia cara”,
ho scritto qualche frase ma l’emozione mi ha dominato, non sono riuscito
a concludere.
Mi sono messo a fissare la foto che ho di te. In questo inferno tu sei


la panacea, la luce vivida che riscalda le mie giornate e i miei arti infreddoliti,
il cibo di cui mi nutro ogni volta che ne ho voglia,
l’insetto che ho catturato nel bicchiere e ora osservo mentre sbatte
sui bordi di vetro, stordito, confuso, prigioniero.


In fondo non siamo anche noi come quell’insetto,
costretti a ciondolare di qua e di là, ad essere sferzati dal tempo,
dagli umori dei capitani, dal freddo che ci entra nelle ossa.
La tua foto è per me una seconda pelle.


Ho provato a chiudere gli occhi e a immaginarti qui:
snella nel tuo vestito color malva,
con gli occhi bistrati, le tue belle gambe, i tuoi occhi chiari.
Non posso fare a meno di portarmi questa foto al petto.



Share |


Poesia scritta il 05/06/2017 - 18:41
Da Giulio Soro
Letta n.391 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Un dipinto delizioso, complimenti, molto bello

genoveffa frau 06/06/2017 - 16:14

--------------------------------------

GIULIO S.La foto che non parla e non ti fa giungere al suo pensiero ma ti fa rimanere ammutolito e ogni sforzo è usato per ricordare il momento del bacio, delle carezze e sei li che sogni ad occhi aperti. Per fortuna che sognare si può.

mirella narducci 06/06/2017 - 15:43

--------------------------------------

Complimenti Giulio molto bella e profonda.*****

Paolo Perrone 06/06/2017 - 12:00

--------------------------------------

Ciao Giulio di ogni singola parola
hai saputo fare una nitida foto
complimenti..


Hai fatto davvero grandi progressi
complimenti di cuore


Ti abbraccio ciao caro serena notte.


Maria Cimino 05/06/2017 - 23:25

--------------------------------------

Complimenti Giulio...una poesia molto intensa che descrive una cruda realtà...5*

Rosi Rosi 05/06/2017 - 22:30

--------------------------------------

molto bella ben costruita un ricordo che rimane

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 05/06/2017 - 22:27

--------------------------------------

Una foto impressa nella mente e nel cuore, unica ancora di salvezza in un mondo dove la guerra, il dolore, la mancanza di libertà, il sentirsi come l'insetto imprigionato.... una descrizione cruda e reale!

ANNA BAGLIONI 05/06/2017 - 21:51

--------------------------------------

Il ricordo di una foto, una donna che si porta nel cuore come fosse il ristoro di una vita aspra. Molto espressiva e intensa poesia di notevole fattura emotiva. Lodi!

Paolo Ciraolo 05/06/2017 - 20:49

--------------------------------------

La foto, un fotogramma che fissa un momento dentro il quale si muovono mille pensieri, quasi si animasse al solo guardarla. Tutto rivive, tutto sembra presente, poi come se la luce si spegnesse rimane l'immagine. Il cuore ne ha assorbito tutte le emozioni che adesso vivono dentro di te.

ALFONSO BORDONARO 05/06/2017 - 20:08

--------------------------------------

Storie dei nostri tempi a quanto pare in cui tutto appare indistino, opaco, complicato. Dove ci sono uomini stanchi delusi desiderosi di dimenticare. Eppoi c'è lui soldato di questo mondo costrebbo a stare in guerra e non capirne il motivo; ed infine quella foto simbolo di speranza e ritrovato amore. Questo il compendio a mio modesto parere per un'opera che riesce ad essere interessante ed a "costringere" il lettore ad un piacevole sforzo onde rincorrere il senso.....Complimenti

Francesco Scolaro 05/06/2017 - 19:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?