Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Terra di giovenche

Del che mi accorsi sul momento:
una giovenca solitaria
mi frodava l’aria.
Fu così che tassai financo il vento.


E intascai la soluzione
ai mali prodotti dall’azione
di misera mortale astante
non più giuliva, né poscia ridente.


Or mi sollazzo del pasto dell’ora
del posto che ancora
produce proventi;
da ciò che è dolente, tra i tini
rifuggo: ho i miei nutrimenti
all’ombra dell’ingrasso dei bovini.



Share |


Poesia scritta il 12/06/2017 - 10:40
Da Gabriele Fratini
Letta n.318 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Con originalità hai scritto quello che purtroppo ahimè spesso succede.

Complimenti...e come dice l'amico Giancarlo ti invito anch'io a metterti in gioco...e bello poter esprimere il proprio parere anche nei commenti

e poi diventa anche un modo rapportarsi con gli altri....ciao Gabriele


Maria Cimino 12/06/2017 - 21:48

--------------------------------------

L'ho trovata originale, divertente questa tua lirica. Complimenti. Giulio Soro

Giulio Soro 12/06/2017 - 18:29

--------------------------------------

Purtroppo sono sempre le stesse giovenche che ingrassano, apprezzata satira

genoveffa frau 12/06/2017 - 17:26

--------------------------------------

simpatica e un pò satirica quest'opera che versifica l'alto numero delle tasse, tale che manca solo l'aria da tassare. Piaciuta, un saluto!

Grazia Denaro 12/06/2017 - 14:04

--------------------------------------

SIMPATICA OPERA
vorrei che tu come altri commentaste altri autori.
Sulla tua opera l'ultimo commento fosse il tuo di ringraziamento, un unico commento che racchiuda tutti coloro che ti hanno commentato, non è un'imposizione e solo un garbato modo per ringraziare chi ti ha commentato grazie.

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 12/06/2017 - 12:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?