Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lacrime inopportune

Si apre il cielo, come uno schiamazzo,
e tu resti lì con la faccia imbronciata.
Quello che è successo ti ha segnato per sempre
e ancora adesso versi lacrime inopportune.


Sulla battigia le orme dei tuoi piedi non rimangono più d’un secondo,
e il tuo camminare ciondolante segue il corso del vento
Ancora per quanto aspetterai che il mare si ritiri.
E ancora adesso versi lacrime inopportune.


Mi sono messo una giacca leggera su dei pantaloni di lino,
volevo forse far colpo su di te.
Ma ormai tutto è vano,
e tu sei diventata un muro.


Ho ancora molto tempo per mostrarti quanto io t’amo,
e lo userò appropriatamente.
Di questo ci puoi giurare,
mentre il mare porta vie le tue orme.


Vieni con me, risaliamo su per la spiaggia,
dietro la pineta.
Staremo assieme per un po’
o almeno ci proveremo.


Io non conosco i tuoi segreti e i tuoi antri più nascosti.
Deve esserci parecchia cianfrusaglia da quelle parti.
Però conosco te e più ti conosco più t’amo.
E ancora adesso versi lacrime inopportune.



Share |


Poesia scritta il 09/08/2017 - 20:18
Da Giulio Soro
Letta n.397 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Molto bella...ma non saranno mai lacrime inopportune, ogni goccia è un mare di emozioni! Bravo Giulio

margherita pisano 11/08/2017 - 10:21

--------------------------------------

Veramente bella.

antonio girardi 10/08/2017 - 16:26

--------------------------------------

Sentito quanto lecito decanto.
Lieto meriggio
*****

Rocco Michele LETTINI 10/08/2017 - 15:37

--------------------------------------

molto bella ,ciao Giulio

andrea sergi 10/08/2017 - 07:50

--------------------------------------

E tu asciugale allora! ☺

Salvatore Armando Cipriano 09/08/2017 - 23:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?