Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Paura degli spettri...
Fiamme all'orizzonte...
ANGELO MIO...
amare...
Come i temporali coi...
Com'è pesante questo...
Se ancora potrò sopr...
Ti appartengo...
Girasole...
Caffè...
Il Nascer di un gior...
Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



PER AMMAZZARE IL... TEMPO?

La noia è una rovina.
C’è chi si attacca al vino
si ubriaca per benino
diventa una latrrina


e muore per cirrosi.
Chi invece usa il laccio
avvolgendolo al braccio
per una endovenosi


e accede a paradisi
nei quali gli è concesso
di diventare un cesso.
E via, di crisi in crisi


finché non tocca il fondo
non conosce astinenza.
E poi la penitenza?
Se ne va all’altro mondo!


Il vizio è quella rogna
-qualunque esso sia-
che ti apre la via
per andare alla gogna.


Se proprio vuol far presto
chi vuole suicidarsi
solo questo è il da farsi
e sicuro è il più lesto


serve una cosa sola:
la corda insaponata.
O, se ce l’ha a portata
Un colpo di pistola.



Share |


Poesia scritta il 17/08/2017 - 10:05
Da enio2 orsuni
Letta n.306 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


poesia ironica e veritiera, specialmente, al mondo d'oggi, dove tanti valori si sono persi e la gente cade in depressione non avendo punti di riferimento. Bravo, come sempre poeta. Un saluto!

Grazia Denaro 18/08/2017 - 19:02

--------------------------------------

Poesia molto bella Enio... ma, non credo che sia la noia a farli sprofondare in un mare di vizi ed essere morti viventi, piuttosto mancanza di valori...solo una mia personalissima concezione.
"Sono invece molto curiosa di questo brindisi per domani...io ci sarò...se puoi anticiparmi qualcosa ti sono grata!!! Intanto un bacio

margherita pisano 18/08/2017 - 17:52

--------------------------------------

Notevole.. veramente. originale e innovativa.

Francesco Gentile 18/08/2017 - 17:36

--------------------------------------

Tema di grande drammaticità trattato con leggera ironia. Lunga vita a te Enio, felice serata.

Paolo Ciraolo 18/08/2017 - 17:29

--------------------------------------

grazie del passaggio amici. domani siete tutti invitati al brindisi non mancate mi raccomando vvb

enio2 orsuni 18/08/2017 - 15:38

--------------------------------------

Enio, molto triste....è pur vero che tratti questo enorme problema con ironia, ma metti addosso tanta malinconia...
È vero che l'ozio è il padre dei vizi....e che l'unica salvezza è lavorare....ma noi non comprenderemo mai le scelte dei giovani, perché noi siamo stati guerrieri, non vinti!

Teresa Peluso 18/08/2017 - 08:38

--------------------------------------

ENIO....che bei consigli che dai ...a questo mondo si muore a grappoli. Una statistica ne dà una cifra enorme al giorno che se ne vanno......anche se si ha l'impressione di essere tanti su questa terra! Ciao

mirella narducci 17/08/2017 - 23:24

--------------------------------------

sempre innovativo bravo

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 17/08/2017 - 23:20

--------------------------------------

Poesia drammatica nel suo svolgersi, ma sento tra le righe un non so che di ironia. Bella comunque. Giulio Soro

Giulio Soro 17/08/2017 - 18:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?