Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



TRE SEGGIOLE

Ero tranquillo con l’amico più fedele,
si contavano i passi di periferia
e mentre la luna si faceva vedere,
una foglia nel vento volava via.


Diversi suoni nella mente
e un fresco autunnale,
molto buio e la gente
non c’era in quel viale.


E tra il marmo e lo sbaglio
di persone assai distratte,
è assente anche l’abbaglio
del cucciolo latrante.


D’improvviso gi occhi scorgono
tre seggiole di legno,
e poi i pensieri corrono
e cercano un disegno.


Chissà quante vite
le tre piccole han tenuto
chissà quante mani
per vivere han voluto.


Chissà chi le ha poste li
senza una ragione
forse qualcuno capì
che bastava un’emozione.


Magari tre signore
cercavan curiosità
nelle accese ore
c’erano di già


Un bel bambino spunta
saltando un po’ per gioco,
un povero se le vede
le immagina in un fuoco


Di colpo fugge la visione
Ercole via mi trascina,
ne nasce però l’ispirazione
aspettando la mattina.



Share |


Poesia scritta il 08/10/2017 - 23:56
Da Damiano Gasperini
Letta n.214 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Che bella Damiano, un mistero profondo..chissà

Lucia Frore 09/10/2017 - 22:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?