Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



TRE SEGGIOLE

Ero tranquillo con l’amico più fedele,
si contavano i passi di periferia
e mentre la luna si faceva vedere,
una foglia nel vento volava via.


Diversi suoni nella mente
e un fresco autunnale,
molto buio e la gente
non c’era in quel viale.


E tra il marmo e lo sbaglio
di persone assai distratte,
è assente anche l’abbaglio
del cucciolo latrante.


D’improvviso gi occhi scorgono
tre seggiole di legno,
e poi i pensieri corrono
e cercano un disegno.


Chissà quante vite
le tre piccole han tenuto
chissà quante mani
per vivere han voluto.


Chissà chi le ha poste li
senza una ragione
forse qualcuno capì
che bastava un’emozione.


Magari tre signore
cercavan curiosità
nelle accese ore
c’erano di già


Un bel bambino spunta
saltando un po’ per gioco,
un povero se le vede
le immagina in un fuoco


Di colpo fugge la visione
Ercole via mi trascina,
ne nasce però l’ispirazione
aspettando la mattina.



Share |


Poesia scritta il 08/10/2017 - 23:56
Da Damiano Gasperini
Letta n.175 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Che bella Damiano, un mistero profondo..chissà

Lucia Frore 09/10/2017 - 22:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?