Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



sulla stessa lettera

Certo, mai più il mio spirito
dai gorghi vorticosi
verrà come ora attratto:
potess'io nei limosi
fondi trovar l'anfratto
che m'estingua nel morbido
suo grembo: manca un raggio
di luce, e geme fisso al tuo miraggio.
Solo un fruscio dell'alito,
sol la voce e, di te,
il sapore ed il canto
e lo sguardo che in me
furon vita ed incanto:
è dunque un sogno? Rendilo
vivo ancora e soave
come quando il dolor m'era men grave.
Pur raccogliendo polvere,
nulla che riarsa arena,
del nostro sventurato
episodio, la pena
negar non puoi, ne'il grato
sentimento che prodiga
il cuore ancor prigione
della spira che assorbe la ragione.
Perché ai raggiri subdoli
di calunnia volgare
il cielo che ci uni'
permise d'invescare
io, tu.. e non puni'
col sale e il fuoco i perfidi?
Si rovino' l'incanto
e l'ombra di te sfuma nel mio pianto.
È siam divisi: estranei!
Grave affanno la mente
afferra, ed il profondo
petto gela stridente
un rancor furibondo:
e qui vi batte e domina,
implacato rodio,
e si rinnega il voto fatto a Dio.
Eppur t'invoco: aiutami!
Questo grido nel nulla
cade, che' sorda sei,
o soave fanciulla
che fosti agli occhi miei
stupenda: solitudine
mi coglie ed amarezza
ed un cieco furor che ti disprezza.


Dave Giacobs 2017



Share |


Poesia scritta il 12/10/2017 - 01:44
Da Dave Giacobs
Letta n.307 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?