Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'insonnia

Nell'insonnia di una notte,
affacciato alla finestra del mio casolare,
guardavo la aperta campagna,
il mio campo di grano.
Silente muto,
le spighe ondeggiavano come placido mare.
Quasi assopito sognavo l'estremo orizzonte,
con un chiarore di una cortigiana luna,
che affascinava il mio stato d'animo,
al punto che vedevo l'alba
lievemente imporporarsi di mille colori,
una splendida vista per poeti e pittori,
e poi
tanto dal sonno preso,
che ogni fantasia abbandonai.


Share |


Poesia scritta il 21/10/2017 - 11:51
Da Salvatore Rastelli
Letta n.571 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Di notte si dovrebbe dormire almeno... ma quando il sonno non arriva osservare paesaggi così suggestivi e appena sfiorati dalla luna illuminante è davvero una bellissima sensazione!
Una descrizione molto bella...

P.S.P.S. Mi chiedo però come hai fatto a veder così bene le spighe ondeggiare nel pieno della notte.....


Alessia Torres 21/10/2017 - 17:05

--------------------------------------

l'insonnia
come la possibilità di inebriarsi di bellezze che ad altri, sono celate
molto bella

laisa azzurra 21/10/2017 - 15:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?