Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un uccello, un uomo ...
Notte in periferia...
Riflessi d'amore...
Spire...
Amore virtuale...
INVITO ROSSO MARTE...
PROPOSIZIONI...
Haiku #3...
Alexander una storia...
Vecchio borgo...
LETTERA AL FIG...
BAMBOLA DI PEZZA...
Soliloquio...
Quando mi cerco...
Squaw...
Pentirsi...
Che senso ha......
Haiku...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Come l'eu de toilett...
AGONIA D'UN AMORE...
IN UNA MATTINA D\'AU...
che cos'è questa sol...
Fantasmi d'Autunno...
Cribbio !...
Contrasto a colori...
Il segreto della fel...
Misica classica...
Amarti...
haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Cum Quibus

Ha il profumo della follia.
Vile denaro.
Strani diamanti sulla fronte
rubano la luce del sole.


Seduto come un Dio,
non sente il suono delle lire.
Danzatori dalle gambe lisce come gazzelle.
Labbra scarlatte
strappano l'anima.


E' così lontano il Paradiso?
Polvere d'oro lungo il sentiero.
Cenere e poi cenere.
Carbone e sabbia sotto i piedi.


Basterebbe una ninna nanna
dal suono d'argento.
La mente scuote i suoi ninnoli
preferiti.


Superficiale, sporco denaro.
Sibili sogni possibili.
Illudi con specchi invisibili.


Guance scavate come teschi perfetti.
Quale veleno scorre nelle vene?


Seducenti serpenti
dalla pelle opalescente.
Ho bisogno di credere in qualcosa
di bellissimo.


Non ho voglia di trascinare oltre,
le mie ossa di bronzo.
Mi lascerai morire mentre pesti i piedi
sui resti di me stesso.



Share |


Poesia scritta il 16/11/2017 - 13:43
Da Gianny Mirra
Letta n.252 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Lasciarsi morire sotto i passi pestati su se stesso, è la chiusa triste ma congrua con la poesia che hai scritto. Molto bella. Giulio Soro

Giulio Soro 16/11/2017 - 18:16

--------------------------------------

Già il vile denaro che corrompe...immagini molto belle...Sei davvero bravo

Sabry L. 16/11/2017 - 18:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?