Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un uccello, un uomo ...
Notte in periferia...
Riflessi d'amore...
Spire...
Amore virtuale...
INVITO ROSSO MARTE...
PROPOSIZIONI...
Haiku #3...
Alexander una storia...
Vecchio borgo...
LETTERA AL FIG...
BAMBOLA DI PEZZA...
Soliloquio...
Quando mi cerco...
Squaw...
Pentirsi...
Che senso ha......
Haiku...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Come l'eu de toilett...
AGONIA D'UN AMORE...
IN UNA MATTINA D\'AU...
che cos'è questa sol...
Fantasmi d'Autunno...
Cribbio !...
Contrasto a colori...
Il segreto della fel...
Misica classica...
Amarti...
haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Ombre d'ametista

Più in là, verso il buio.
La mente si accende di quarzo.
Scintille scoppiano negli occhi.
Le ombre, girano intorno.


Crepe sulle dita.
Il mio viso affiora.
Sfumature d'ametista
come uno sconosciuto fantasma.
Mi interroga. Mi osserva.


Scalciando zolle attaccate ai piedi.
Di ali spezzate e gabbiani feriti,
nelle pagine del mio diario.
Io, non riconosco quasi più
me stesso.


E così difficile riflettere
dentro ad uno specchio?
Infilare le mani nell'argento sfacciato
del suo grugno irriverente?


Socchiuse le labbra
non hanno ancora imparato a parlare.
Ed aspetto che venga a piovere,
sulla mia fronte
di luna.



Share |


Poesia scritta il 21/11/2017 - 02:20
Da Gianny Mirra
Letta n.272 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Uno specchiarsi molto bello in cui si vedono splendere i riflessi...

Sabry L. 22/11/2017 - 08:29

--------------------------------------

GIANNY...le tue labbra non hanno imparato a parlare in compenso sai scrivere benissimo. Complimenti Notte

mirella narducci 21/11/2017 - 22:56

--------------------------------------

E' densa, intensa,
nel finale si attende la pioggia...
Bella

Grazia Giuliani 21/11/2017 - 20:24

--------------------------------------

stupenda
la chiusa, poi, è sublime
la pioggia ti insegnerà anche a parlare

laisa azzurra 21/11/2017 - 19:59

--------------------------------------

Interrogarsi sulla propria immagine che rimanda spettrali sfumature dell'io che impegna ad una attenta riflessione.....
Molto suggestiva questa versione poetica!

Alessia Torres 21/11/2017 - 17:34

--------------------------------------

Bellissima!! 5*

Rosi Rosi 21/11/2017 - 15:27

--------------------------------------

il mio 5* lo merita tutto Gianni

enio2 orsuni 21/11/2017 - 14:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?