Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Luca 24

Salgo i gradini di pietra.
Saluto il ritorno di questo lieto giorno,
mi inoltro nella grande volta ombrosa.
Saluto il mattino di Pentecoste.


La lettura è tratta da Luca 24,
quando Cristo ritorna dai suoi amati.
Guardo gli apostoli di pietra,
penso che per qualcuno è giusto così.


Vorrei anch’io esser fatto di pietra.
Così non dovrei vedere
una bellezza impossibile da definire,
una bellezza impossibile da credere.


Una bellezza impossibile da sopportare.
Il sangue somministrato a piccoli sorsi,
il tuo odore ancora sulle mie mani,
mentre porto la tazza alle labbra.


Nessun Dio su nel cielo.
Nessun demone sotto al mare,
sarebbe riuscito come hai fatto tu, piccola,
a mettermi in ginocchio.


Quando esco mi siedo sui gradini di pietra,
senza niente da fare.
Disperato e spossato, piccola
dalla tua assenza.



Share |


Poesia scritta il 27/12/2017 - 17:34
Da Giulio Soro
Letta n.166 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bellissima Giulio, intensamente bella... le pietre custodi di antiche dimore, dove l'anima si posa... non solo per riposare, c'è un'energia che scorre. Ciao

Margherita Pisano 28/12/2017 - 15:28

--------------------------------------

Molto Bella Giulio. Complimenti!!

Piccolo Fiore 28/12/2017 - 09:12

--------------------------------------

Mi piace il senso che mi trasmette, e poi.. credo che ci sia molta anima nelle pietre che ci sorreggono..

Francesco Gentile 27/12/2017 - 23:40

--------------------------------------

molto piaciuta Giulio
buona serata

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 27/12/2017 - 21:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?