Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ANGELS...
Il Cilento...
HAIKU N. 2...
Bagliori...
In questa vastità...
L'ultimo ebanista...
Farò la maestra...
A volte le parole so...
Haiku amoroso...
Aquilone...
SILENZIO...
Quello che nascondi ...
Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Pensieri

Ogni dì trascorre nella metonimia che si pone l'uomo stesso
In quelle riflessioni fra sé e chi non è al vespro pensando al dì,
Rende immano l'impercettibile presso il suo pensiero.


Il muro vetrato che or poco aveva distrutto si ricompatta unito,
il fato l'opprime la solitudine lo imprigiona gli altri uomini lo rinchiudono,
Nella gabbia invisibile che lo porterà al patibolo.
Almeno quindi la pace eterna avrà? O fato, o fato pensi che non ti possa piegare?


L'uomo punito da uno stesso che non condona più grave trasgressione,
sarà forse sì forte e duro da non lasciar cader la sua vita?
Avanti,comunque vada per la mia strada!!


Se vinto sarò o vinto avrò non quello è il dilemma,
Se sarò giusto o sbagliato c'è qualcun forse che lo può dir?
Avanti,comunque vada per la mia strada!!



Share |


Poesia scritta il 21/11/2010 - 14:13
Da Matteo Teruggi
Letta n.661 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Siamo noi gli unici giudici inappellabili di noi stessi- invadenti compagni di viaggio prossimi alla follia. Bel testo, acuto nelle riflessioni.

Francesco e Barbara 21/11/2010 - 18:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?