Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NON DITEMI NIENTE

In questo buio che fuori non esco,
che pioggia incessante lo governa,
che vento da Nord tutto ghiaccia,
inclusa luna mezza e ardita,


vorrò sognare come da bambino,
nascosto nella trapunta azzurra,
la pelle a spianar la buona lana,
le mani giunte a toccar la gota.


Il fiato, addosso alle lenzuola,
al suo ritorno m’arderà la testa
e per un po’ mi sentirò più vivo
sentendo battiti dimenticati.


Non ditemi niente, per cortesia,
che sono strano o chissà che cosa,
che domani è ancora martedì,
che la città bagnata non si ferma.


Non svegliatemi se sorriderò
a Prìncipi dai colori sgargianti,
a fate coi cappelli delle fate,
a giostre che non si fermano mai.


E, soprattutto, state immobili
se arriverò a toccare il mare,
a mescolarlo coi ricordi miei
e a berlo fino ad ubriacarmi.


Vi prego, non fate altro rumore
che non sia il passo della notte,
specie quando incontrerò mia madre
per dirle che non vorrei svegliarmi.




*
Anno di stesura 2007
Tratta da “Appena finirà di piovere” (Global Press Italia 06/2010)
Testo pubblicato sul Mensile Il Saggio (01/2009)



Share |


Poesia scritta il 25/01/2018 - 19:51
Da Aurelio Zucchi
Letta n.273 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


E'commovente davvero.
Tenera e intensa. Apprezzatissime le immagini.
Complimenti

Marina Assanti 27/01/2018 - 19:16

--------------------------------------

Stupenda
...in punta di piedi

laisa azzurra 26/01/2018 - 23:27

--------------------------------------

Ammiro tanta bellezza...!
Sono molto commossa

Grazia Giuliani 26/01/2018 - 22:56

--------------------------------------

molto molto bella

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 26/01/2018 - 13:50

--------------------------------------

MESSAGGIO per ROCCO una volta non ti dimenticavi delle stelle......Questa poesia ne merita tantissime!

mirella narducci 26/01/2018 - 09:48

--------------------------------------

AURELIO...è bellissima I tuoi sogni che ti fanno allontanare dalla normalità e il desiderio di poter sognare come quando eri fanciullo. Si bisognerebbe non svegliarti per farti continuare il tuo sogno nelle braccia di tua madre...ma chi ti vuole bene ti desterà per non farti allontanare troppo e stringerti fra le sue braccia! Un abbraccio mi hai commosso!

mirella narducci 26/01/2018 - 09:46

--------------------------------------

UN EMOZIONANTE VERSEGGIO DALLA QUARTINA DI CHIUSA ECCEZIONALMENTE VERA...
*****

Rocco Michele LETTINI 26/01/2018 - 09:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?