Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...
Il vento è più fredd...
Scriverò di te...
E'inutile...
Esiste un forte lega...
CIMICI CHE INVASIO...
ottobre...
Mele marce...
Molto e molto altro ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il tramonto delle idee

Occhieggio di sbieco
il tramonto delle idee.
Le guardo tra le sfere cerebrali
suadenti mi sorridono
mi parlano melliflue
intriganti come donne discinte.
Avessi ancora voglia
di amarle, di sentirle,
di crederci, di morire per loro…
Morire per un’idea, no,
non fa più parte di me.
Morire piano piano, consumato
dal sacro loro fuoco
è cosa ormai passata.
Ad altri lascio oneri ed onori
mi faccio da una parte
mi accovaccio su di me.
Andate pure avanti, ma con calma:
l’esercito dei martiri
vi cede grato il passo!


Share |


Poesia scritta il 16/03/2018 - 18:59
Da andrea guidi
Letta n.193 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Si tratta di un tramonto, quello delle idee, che precede forse.. la notte delle idee? Deve trattarsi di un ciclo, forse inevitabile.. si, deve essere proprio cosi..

Francesco Gentile 21/03/2018 - 22:23

--------------------------------------

Eh già: la rassegnazione non mi appartiene (se no mi sarei già tolto di mezzo ). Comunque penso sia vero il detto "si nasce incendiari, si muore pompieri". Nello specifico questo scritto mi è "arrivato" ricordando una canzone che De André ha mutuato da Brassens.
Grazie, mie poche ma estremamente buone!

andrea guidi 21/03/2018 - 22:13

--------------------------------------

Andrea
una rassegnazione che nn ti appartiene
così almeno credo
splendida e malinconica

laisa azzurra 17/03/2018 - 14:42

--------------------------------------

Triste passaggio quello del tramonto delle idee...

Grazia Giuliani 16/03/2018 - 21:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?