Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cuore in uno scri...
Tabbarr...
Il ghiribizzo di ogg...
Il mio Ottobre...
Lascio nelle mie par...
Fai custodire i sent...
SAN MICHELE ARCANGEL...
La partita...
Accettando la volont...
Dove saremo...
Tramonto...
O è bianco, o è nero...
Ora che il buio avan...
Una telefonata...
Un gioco esplicativo...
Romantica...
Arrive(rà)derci Pens...
Il sorriso...
Sei sicuro di avere ...
SIAMO I POETI...
Il matto...
Come alberi in autun...
Sospeso...
Primo amore...
Irene...
Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
SIMILI...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'albero della vita

Onirico mosaico di flashes incastonati
di ancestrale cultura egizia e bizantina
dentro circonvolute nipponiche spirali
dove tutto si unisce e si confonde
nel simbolismo evocativo del reale
mentre l’idea prende forma e si compone
nel caleidoscopio colorato
che dall’albero origina la vita.


La fanciulla sotto i rami dorati
aspetta trepidante l’amor suo
per sciogliersi poi lesta in quell’abbraccio
che ricongiunge i mondi e la passione.



* opera pittorica di Gustav Klimt



Share |


Poesia scritta il 21/04/2018 - 11:39
Da andrea guidi
Letta n.203 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Amica Azzurra, tu hai ragione:
dal momento però che su cento persone novantacinque non apprezzano, sarà meglio smettere non di scrivere, ma di pubblicare Baci infiniti, ciao!

andrea guidi 24/04/2018 - 15:01

--------------------------------------

no Andrea, nn abbandonare
se scrivere fa bene al tuo cuore, scrivi
io ho sempre meno tempo, ma quando posso, continuo
....ehm, splendida poesia, meraviglioso omaggio

laisa azzurra 24/04/2018 - 10:15

--------------------------------------

Vi ringrazio Loris e Margherita; continuo però a pensare - causa vari indizi - che sia meglio che io abbandoni

andrea guidi 23/04/2018 - 15:06

--------------------------------------

Quando posso ti leggo sempre, e quando posso Andrea ti lascio un commento, mi piace come scrivi e il tuo far poesia e questa è bellissima e profonda... l'albero della vita è un continuo susseguirsi di emozioni. Straordinaria opera di Klimt. Ciao

Margherita Pisano 22/04/2018 - 22:14

--------------------------------------

languono...

Loris Marcato 22/04/2018 - 14:47

--------------------------------------

Ottima descrizione.
Un po' come l'albero della sapienza di Odino.
Non te la prendere, da un po di tempo i commenti languido per tutti.
Un saluto

Loris Marcato 22/04/2018 - 14:46

--------------------------------------

Ringrazio i pochi ardimentosi che sono passati di qui.
Noto infatti che già da un po'
qualunque cosa io scriva
non è che sia molto gradita.
Forse scrivo stupidaggini;
forse... lasciamo stare.
Comunque sia, grazie per avermi fatto capire che è l'ora di appendere la penna al chiodo.
Cari saluti a tutti, e buona domenica!

andrea guidi 22/04/2018 - 11:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?