Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Le ultime scosse

Ancora la terra borbotta,
sa che e vecchia
ma ancora rimbombante,
sulle rovine da lei lasciate
scrive ancora
come fosse sedotta e abbandonata.
Stridendo con rumore assordante
come da un Dio
che la sedotta poi lasciata.
Logorando il poco rimasto
di tutto il danno impietoso che a fatto,
sembra che il diavolo sia passato,
c’è voluto un ripristino santificato.
Non e stata certo d’esempio
facendo danni di parecchio.
Brontolando da ancora tremore
a questa terra che oramai vive e non muore.
Facendo dopo mesi di pausa silente
rumore impertinente,
di dolci melodie sue e non mie
di onorate litanie di strane vie,
dove a nessuno importa niente.
Ma le vie oramai disincrociate
in un bivio diramate
nelle ruvide vie lasciate
e mai dimenticate
sperando che il suo futuro
variegato di sicuro
in ombre e cielo scuro
sia più bello del mio
cara e amata terra dimenticata
ma mai da un Dio effimero scordata
tanto i cavalli si vedono al rittorno
per vedere la fine del mondo.


Share |


Poesia scritta il 23/05/2018 - 22:16
Da Francesco Cau
Letta n.121 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una ode alla terra con amore e una riflessione per l'uomo... che distrugge e non coglie il tesoro nascosto che possiede. Bellissima Francesco

Margherita Pisano 25/05/2018 - 08:26

--------------------------------------

molto bella

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 24/05/2018 - 17:40

--------------------------------------

Una poesia ricca di significato che porta a riflettere su madre terra che ci accoglie e ci ama, e noi non abbiamo remole né regole per distruggerla. Un saluto!

Grazia Denaro 24/05/2018 - 15:29

--------------------------------------

Poesie ben rimate e ricche di significato, dove ad ogni refuso non si può dire che ti sei confuso. Lodi infinite Francesco stai crescendo al pari di un maestro.

Paolo Ciraolo 24/05/2018 - 13:52

--------------------------------------

Ci sono momenti nella vita
che non vuoi dimenticare,
altri che non vorresti lasciar andare,
ma non una vita tanto lunga
la memoria non si prolunga.
Cogli l'attimo importante
e quello poco rilevante,
cogli di tutto un po' di tutto
anche quando hai rimosso con lo stucco,
e se poi avanza qualcosa
metti il pensiero che nessuno osa.
Anche se stupido o imbarazzante,
se per te quel momento è importante
sarà di certo rilevante.

Francesco Cau 24/05/2018 - 13:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?