Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La padrona delle bambole

Per un atto sessuale
di certo non banale
incassa per commerciare
vende la carne
molto speciale.
Non sono bambole di pezza
le presenta con prontezza
chi per un atto d'amore
offre una carezza
pagando col vile denaro
ti chiamano la badessa.
Sono qui da prostitute
ma non l’anima han perdute,
fanno questo mestiere
non è certo per piacere.
Con ribrezzo ormai del sesso,
sulla strada dove le hai messe,
qui far “marchette”
e a mostrar le grosse “tette”.
Per portarti tanti soldi
sei padrona dei loro sogni.
facendo finta di niente
per le tante pure botte
le chiamano mignotte.
Non son nate nel bordello
ma alle spalle han un fardello
e sol quando sarà fuggite
potranno cambiare le loro vite.


Share |


Poesia scritta il 24/06/2018 - 23:39
Da Francesco Cau
Letta n.111 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie Ragazzi dei commenti
non e giustificabile ma può essere compresa dal fatto che vivono completamente senza amore e rispetto..il che fa scaturire in loro un profondo senso di insoddisfazione e annullamento.
.

Francesco Cau 26/06/2018 - 12:21

--------------------------------------

...la prostituzione è un mondo che ha più aspetti ma, visto che sempre ci saranno clienti,forse converrebbe legalizzarlo.
Bravo Francesco

Grazia Giuliani 25/06/2018 - 20:09

--------------------------------------

Molto bella. vera.
complimenti Francesco

Salvatore Rastelli 25/06/2018 - 18:13

--------------------------------------

Un tema spinoso e attuale e allo stesso tempo antico...per scelta oggi, sempre meno, ci sono dietro mille cose...la libertà pagata a caro prezzo, in questo mondo ormai del tutto perso. E già è un pesante fardello! Bravo

Margherita Pisano 25/06/2018 - 17:03

--------------------------------------

Tema sempre attuale, dal tempo dei tempi. Certo fare un mestiere per schiavitù ed essere sfruttati, fa parlare molto. Esiste però la scelta è molte lo fanno per scelta.

Teresa Peluso 25/06/2018 - 10:52

--------------------------------------

FRANCESCO CAU...La prostituta un mestiere antico, che diventa rivoltante quando viene imposto da sfruttatori e malavitosi che ingaggiano anche i minori. E' una piaga della società ma a volte è una scelta di vita.

mirella narducci 25/06/2018 - 09:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?