Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Luce incerta...
IL TUO VOLO...
DANZA...
QUELLA SERA...
QUALE POESIA?...
SONO CIO' CHE VUOI...
CON LEI VOLEVO RIPAR...
CHE STRANO...
Romanzo autobiografi...
ADESSO...
03:00...
haiku - giusto il te...
Haiku' - Giù -...
Scoccata La Scintill...
Bivio...
Il Poeta percepisce ...
La poesia in una ser...
UNA SERA...
Ai coraggiosi...
Vintage...
La sera...
Particolari esperien...
Non è più debole chi...
verità...
IL GIOCATTOLO...
Ancora piove...
Jonny il Pulcino...
La ragazza di Meana...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Lupin...
DOLCEZZE...
La sera....
Lancillotto abita qu...
@ Rossana...
Di notte...
Comunicazione non ve...
Nel mio nulla...
Infinito...
La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
La ferita...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L’Abete

Come in quei tempi,
sulle pendici dell'Etna
sempre solitario quell'abete,
tra rovi e arbusti vari,
come se il tempo
non fosse mai passato.
A volte
quando la malinconia mi assale
vado in quelle pendici
per spogliare quel brogliaccio
dei miei ricordi
che l’abete conserva caro
fra le sue conifere.
Ricordo bene l’ultima volta,
io e Sandra
accosciati sotto gli arti dell’abete,
con un venticello assai dispettoso
che spolverava l’abete
ed io uno ad uno
toglievo fra quei capelli neri di Sandra
le conifere cadute dall’albero.
Tra un bacio e una carezza
cera una promessa,
quella di ritrovarci sempre
sotto gli arti di questo abete.
Oggi come se il tempo
non foss mai passato
chiudo il mio brogliaccio
e placo la mia malinconia.


Share |


Poesia scritta il 08/08/2018 - 17:55
Da Salvatore Rastelli
Letta n.115 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Bravo poeta

Francesco Cau 10/08/2018 - 18:03

--------------------------------------

Dolcissima, Salvatore.
La tua Sandra per sempre con te, oltre ogni confine

laisa azzurra 09/08/2018 - 08:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?