Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
IERI, OGGI E SEMPRE...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...
Haiku...
La nera donna...
IL POETA 2...
Quando ricevo un don...
tu mi senti...
Ah...l' amore!...
La chiave della feli...
La Maschera...
Il lago incantato...
Il passato...
Io e il Mare...
L esule romantico...
Un giorno, cercandom...
nel tuo prostrato se...
Imprevedibile vento...
Nostalgia salata...
Distanti...
On the road...
Siete voi la mia fel...
TI TROVERO'...
Luce...per Sempre...
Senza preavviso...
HAIKU N. 8...
Per interesse...
Tu sei...
La vita è un grande ...
Spia...
Preghiera...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Soffice balzo

Lasciai quella corda
a cui con vile forza,
per troppo tempo,
rimasi aggrappato...
atterrai senza timore
sul manto erboso,
potendo correre!


Ma qual atterraggio?
Fu un semplice balzo...
così piccolo non ero,
come il frinir del grillo
voleva mettermi a credere!


Se la formica,
con solerzia
e in ogni tempo,
vincesse la continua sfida
con l’insolente inerzia...
quale iattura
volle che per lustri
io non potessi
alzar la testa?


Sempre attento
a veicolar pensieri!


Esisto
e del cosmo
mi delizio...
perciò sorrido!



Share |


Poesia scritta il 13/08/2018 - 00:21
Da Riccardo Piunti
Letta n.170 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?