Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Luce incerta...
IL TUO VOLO...
DANZA...
QUELLA SERA...
QUALE POESIA?...
SONO CIO' CHE VUOI...
CON LEI VOLEVO RIPAR...
CHE STRANO...
Romanzo autobiografi...
ADESSO...
03:00...
haiku - giusto il te...
Haiku' - Giù -...
Scoccata La Scintill...
Bivio...
Il Poeta percepisce ...
La poesia in una ser...
UNA SERA...
Ai coraggiosi...
Vintage...
La sera...
Particolari esperien...
Non è più debole chi...
verità...
IL GIOCATTOLO...
Ancora piove...
Jonny il Pulcino...
La ragazza di Meana...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Lupin...
DOLCEZZE...
La sera....
Lancillotto abita qu...
@ Rossana...
Di notte...
Comunicazione non ve...
Nel mio nulla...
Infinito...
La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
La ferita...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La guerra tra animi

Dilungarsi su un vicolo
chiudere gli occhi e fluttuare.


Riuscire a calmare
la guerra tra animi
che mormora e rende tutto tetro.


Tuoni e tempeste si abbattono,
suonano e lavano
l'animo umano.


L'atmosfera si surriscalda,
la gente si imprime
di concime
e di un regime,
unitario, forte,
in grado di distruggere ogni altra corte,
ogni altra sorte.


Utopia,
portami via.


Portami dove ci sia
quell'alchimia
che possa inondare il cuore,
dove ogni gente muore
solo dopo aver sconfitto questo rumore.


Raggiungere quel bagliore
che tanto distante pare
ma che possa aberrare ogni singola mente.


Sarebbe inconcepibile
riuscire a perdersi
nel vuoto che riempie questi versi.


Sarebbe possibile,
ai limiti della cospicuità,
alienarsi dalla realtà
senza perdere
la propria identità?


La mia non è ossessione
è tentazione
e non vessazione.


Tentare di ottenere
ciò che una candela
riuscirebbe a fare solo su tela.
Un'immagine che gela
ma che tutela
ogni piccola speranza.


Una luce eterna,
immortale e fraterna,
che possa pervadere
le tante barriere
che ci fanno contenere,
che nutrono questo gran braciere.



Share |


Poesia scritta il 13/08/2018 - 01:16
Da Domenico Urgo
Letta n.121 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Struggente e forte questa tua poesia che chiude con la forte e indissolubile speranza che ci fa continuare a vivere accarezzandoci il cuore! Ciao

Ilaria Romiti 13/08/2018 - 14:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?