Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

haiku - giusto il te...
Haiku' - Giù -...
Scoccata La Scintill...
Bivio...
Il Poeta percepisce ...
La poesia in una ser...
UNA SERA...
Ai coraggiosi...
Vintage...
La sera...
Particolari esperien...
Non è più debole chi...
verità...
IL GIOCATTOLO...
Ancora piove...
Jonny il Pulcino...
La ragazza di Meana...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Lupin...
DOLCEZZE...
La sera....
Nuova sera...
Lancillotto abita qu...
@ Rossana...
Di notte...
Comunicazione non ve...
Nel mio nulla...
Infinito...
La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
La ferita...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
NEL BOSCO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Da questa battima

Da questa battima
che muta nell'ora che volve
mare, mio vecchio amico,
oggi ti rimiro: smagliante
e più turchino ti ritrovo
da l'ultimo incontro!
Mi rapisce l'equoreo gioco
dei tuoi marezzi crespati
in questo accadere che fugge
e misero passa per il cuore
avviva e allieta la tua vista
il deluso occhio snerbato
e meno algido risento
il diaspro dell'avello
della perduta mia speranza
sostando ospite tuo.
Tu che conosci la pena
del marinaio senza imbarchi
attarda, se puoi, il transito
sull'estremo orizzonte
del veliero in fuga:
possa io poi raggiungerlo
e arrembarlo domani
per sprone d'illusione
prender l'abbrivo
ed essere arruolato
da altro bramato futuro
che infelice non sia!
Lascia che l'animo
segua tra migrabondi
nubi lo stormo marino
che remiga ad altri caldi
per perpetuare altra prole.
L'argenteo spumare
del tuo respirare vivace
sia la vellutata bava
di un brioso sorriso,
l'ondeggiar tuo ritmico
la culla di neonata speme
il borbottare della tua voce
la ninnananna che soave
assopisce un cuore stanco.


Share |


Poesia scritta il 13/08/2018 - 09:34
Da Angelo Michele Cozza
Letta n.93 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Lunga ed inconcludente

Antonio Girardi 14/08/2018 - 13:05

--------------------------------------

L

Antonio Girardi 14/08/2018 - 13:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?