Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...
Il vento è più fredd...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



IMMENSITA'

Raggi di luna,
sfibrati dalle tenui foglie del salice,
immergono tremolanti l'ultimo grillo
che risponde sibilando al gracidio delle rane.


Mentre affondo nel crepitar della ghiaia
passi laceranti la quiete notturna
anche il grillo tace immobile nell'attesa.


Nelle campagne sudate dall'umidità della notte
un cane rompe l'istante del nuovo silenzio.
Ed ancora tutto tace.


Immerso nel buio assaporo questa nuova intimità.
Io sono, nel silenzio, la campagna, l'ombra,
la quiete, la natura, il mondo.


Nel crescere del silenzio la mia statura è infinita
e mille domande irrisolte trovano
nella pace risposta.


Riaffioro dall'ombra ed entro nel tepore della casa.
Il grillo non più intimorito riprende il suo canto
miscelandolo con il volgare confabular delle rane.


Ed io riacquisto la dimensione dimenticata.



Share |


Poesia scritta il 14/09/2018 - 09:30
Da Adriano Martini
Letta n.126 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


A volte basta soffermarsi un istante, percepire ciò che esiste attorno a noi, per riacquistare il senso di quello che siamo...
Da leggere e rileggere, bellissima!

PAOLA SALZANO 16/09/2018 - 13:35

--------------------------------------

Stupenda ed emozionante

Mary L 16/09/2018 - 13:08

--------------------------------------

molto bella Adriano

gcr poeta lupo dell'amiata 14/09/2018 - 21:29

--------------------------------------

...quando ci sentiamo parte della natura, ne cogliamo la grandezza, l'immensità, sono attimi di estasi...
Splendida poesia

Grazia Giuliani 14/09/2018 - 19:31

--------------------------------------

Dico semplicemente stupenda!

mare blu 14/09/2018 - 17:39

--------------------------------------

è stupenda...in ogni verso.
Un immensità dentro che fa emozionare e respirare insieme a te questi attimi incredibili di pace...con tutto.
La natura è fonte di magia nella poesia!
Complimenti Adriano!

Margherita Pisano 14/09/2018 - 16:06

--------------------------------------

Poesia veramente pregevole e di grandissima intensità. Sono, questi, tra i tuoi versi quelli forse migliori, perché metti a contatto la semplicità della natura con l'immenso, con grande padronanza e da poeta quale tu sei.

Paolo Ciraolo 14/09/2018 - 12:49

--------------------------------------

ADRIANO
E veramente un piacere leggerti ,
questa tua poesia piena di sentimenti
opera supereba che chi ti legge
come me non può non commentare
questa tua lirica da osannare

Francesco Cau 14/09/2018 - 12:48

--------------------------------------

ADRIANO....La natura ti parla con il linguaggio povero della realtà e ti trasporta nell'infinita grandezza! Basta un grillo, un raggio di luna per farci sentire parte dell'immenso. Solo i rumori casalinghi rompono l'incanto e ci riportano alla quotidianità.Bella poesia

mirella narducci 14/09/2018 - 12:39

--------------------------------------

L'immensità rapportata ai piccoli gesti della natura che permeano il tuo animo di gratitudine per quanto lei sa fare e che tu sai cogliere con profonda maestria. Molto bella e poetica questa tua poesia. Ciao Adriano.

Antonio Girardi 14/09/2018 - 11:38

--------------------------------------

Attimi...
Attimi di "stacco" in cui la natura prende il sopravvento e, con essa, i pensieri più intimi...Attimi in cui si ascolta, che sia la voce del vento o quella del cuore poco importa...
Poi, a dividere l'attimo, la porta di casa...
Splendida Adriano


laisa azzurra 14/09/2018 - 10:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?