Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Trepidi richiami...
Nuovo Evento...
NATALE 2...
Un ponte...
Abbiamo la coscienza...
HAIKU' ***...
Decoupage...
Connessione....
Nella sua meraviglia...
La nostra stella......
HAIKU N.9...
Sogno...
QUESTO NATALE GALOPP...
SOFFIO DI VITA...
Sussurro della vita...
Domani ancora noi...
Riflessioni...
Donna avvolta...
LA VITA...
LA NOIA SI VE...
Frenesie...
Fai presto a dire an...
Dovrei...
Natale all'improvvis...
Il futuro...
La vita ( Il respiro...
Rumore...
Senza possibilità di...
La sedia...
Lontano da qui...
Adesso......
Sul Tuo viso...
MARTA...
La vita e il mare...
I silenzi della nott...
Un giorno una person...
SOLO PER UN ATTIMO...
Natale...
Sole d'inverno...
Volo di uccelli...
All'ombra...
Finalmente...
Amare....
SE SOLO AVESSE UN CU...
Bella dentro...
gelida pioggia...
Persa...
A te che vaghi nell'...
bagnati di lillà...
COS' E' LA VIT...
Il pesciolino e il p...
La vita è negli occh...
Segnali...
Esordire....
Instabilità...
Haiku- l'angoscia so...
LA FEDE...
Prospettiva di un'Es...
Consapevolezza...
Sento il bisogno di ...
Prima di amare...
Un incontro per la v...
Fase di rotazione...
È Natale...
La poesia...
Il Natale che non c’...
Vita...
Vorrei amarti.......
A TE...
Il Paradiso terrestr...
HAIKU N.8...
Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Ma non ne abbiamo ab...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa è vita!...
Canto libero...
SOGNI...
Ombre e precipizi...
matto...
Bigliettini...
Il cassetto terzo a ...
QUELLA TUA FOTO...
Vent'anni senza di t...
Per capire chi ti vu...
Ombra...
Un mondo migliore...
Di passaggio...
Dal mio balcone...
Vorrei poter ricorda...
DA SOLI NON SI...
DICEMBRE(acrostico)...
TU LUNA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L’ultima Volta

Scaricano al porto
ceste di pesce
silenzioso
come il mattino
ancora non arrivato.
Pescatori stanchi
con mani e cuore
dalle reti segnate.
Ho visto gli occhi
del cefalo e del branzino come vecchi
immobili calamai
sulla formica verde
di un banco di scuola.
che nudo di libri
sta
dopo la lezione finita.
Nero inchiostro
immobile di vita
al centro.
Corre frenesia e giä urlano
I sipari del mercato.
Vola per le strade
il lamento
di chi non può
gridare
È attimo prezioso
e
grande é la speranza
che verso l'infinito
sia girato il banco
per salutare con immobile
e
flebile sguardo
l'ultima volta ancora
Il mare.


Share |


Poesia scritta il 23/09/2018 - 20:47
Da Piccolo Fiore
Letta n.77 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Nella e malinconica
Per ogni fine, c'è poi un inizio

laisa azzurra 24/09/2018 - 22:17

--------------------------------------

Bellissime queste immagini che denotano sensibilità ed attenzione.

Antonio Girardi 24/09/2018 - 19:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?