Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il matusa innamorato...
Sindrome di Guillain...
Passione...
Pasqua...
Il canto del Servo...
Nuovo anelito...
L'urlo di Cristo...
PADRE...
LA GIOSTRA...
Passaggio...
Fra il silenzio e la...
Alba...
Via Crucis...
The Cards of Life...
Il pittore profeta...
Nostalgia...
L'abbraccio...
L'ottavo vizio...
Haiku 4...
panchina...
memento...
'Na stella che sfavi...
OASI...
Voglio che tu sorrid...
Dammi La Pace...
Haiku 3...
Avevo conosciuto all...
Mai...
POVERO CRISTO...
Tra le luci dell’alb...
SOLO UN TATUAGGIO...
Orizzonte...
Vicoli...
Vivo...
Omnia...
UN AMORE SPECIALE...
UN GIORNO LE DIRÒ...
NON DIRMI...
Insieme...
QUANDO DOMANI......
Coraggio...
SOLITUDINE EMOZION...
Dicono le gargolle...
Pasqua che verrà...
Viverti ogni tuo ist...
Come ogni volta (ded...
#4...
CREPUSCOLO...
Alterata coscienza...
Anima spezzata...
Venerdì Ore quindici...
IL GATTO...
Haiku a...
Le cose che ci siamo...
Il telefono (second...
Emozioni...
VIVRAI PER SEMPRE...
La terza età...
Haiku 3...
Haiku D...
Una finestra illumin...
Brucia la storia...
Sentire la musica...
Haiku#38...
notre dame de paris...
Viaggetto avventuros...
Fare il massimo di q...
Pietra Rosa - Storia...
Sono attimi che pass...
La Floridiana...
Un giorno uggioso...
Uomini E Donne...
Le gambe titubanti d...
IL RITORNO DELL...
In questa Pasqua...
Casa mia...
La Libertà...
Dal significato mele...
RESTA QUI...
Vespino 50...
STORIA DI NINA...
Diario ottanta...
Nel buio dell'incosc...
HAIKU D...
Madre natura...
Mamma...
Nella vita bisogna i...
Il Sorriso di Chiara...
CREDIMI...
C'è di più....
Note di silenzi...
La farfalla...
Ai confini del cielo...
Italiani italiani...
I fiori sbocciano an...
E' come stare nell' ...
E POI IL SILENZIO...
Carme- giglio d’acqu...
LETTERA DI UN ...
Mia madre era una ba...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Per Satana (con disprezzo e indifferenza)

Per Satana (con disprezzo e indifferenza)



Lascia che io, un disilluso anarchico, ti dica, Grande Bestia
dell'ardore che mi infiamma e non è per vanità e orgoglio
se affermo o nego su tutto quel che non so e che forse mai saprò!
Ma come un rudere, che più rovina di sè non può essere.
O cicatrice che non più sanguinerà io impugno queste parole:
Autodeterminazione! Che io sia monarca, o nemico di me stesso!


Io vinco, oh sì, a volte anch'io vinco, ma molto di più ho perduto.
Ma anche la mia guancia non a lungo l'asfalto bacerà
e non sarà la polvere della strada che respirerò ancora.
Strisciante e barcollante avanzo, a brandelli, ferito ai ginocchi e al cuore
la mia interiorità così manifesta e pubbilca ei miei pensieri repressi
saranno sulle bocche dei sognatori e della gente comune.


Le persone di tutti i giorni, saluto i vicini e sorrido ai passanti per strada e
la spiritualità, impara Satana, non ha a che fare con Dio, ma con noi stessi.
Quel che senti coi sensi che non hai, una malattia di cui non manifesti i sintomi.
E come pornografia a rallentatore e massacri in bianco e nero è un genocidio vertebrale,
come appassire dalla testa in giù. Sono umano! Fuori sorrido, ma dentro muoio.
Perché non hai idea di quanti mondi ci siano lì fuori. Ma finiscono tutti allo stesso modo.



Share |


Poesia scritta il 13/10/2018 - 21:21
Da Black Wolf
Letta n.201 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


triste
ma scritta divinamente

laisa azzurra 14/10/2018 - 19:45

--------------------------------------

Intima e incalzante.
l'ho apprezzata moltissimo.

Michele Facchini 14/10/2018 - 19:10

--------------------------------------

Hai una visione dell'esistenza e della relativa spiritualità molto pessimista e triste..ma dov'è la speranza? Un saluto!

santa scardino 14/10/2018 - 16:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?