Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

haiku - giusto il te...
Haiku' - Giù -...
Scoccata La Scintill...
Bivio...
Il Poeta percepisce ...
La poesia in una ser...
UNA SERA...
Ai coraggiosi...
Vintage...
La sera...
Particolari esperien...
Non è più debole chi...
verità...
IL GIOCATTOLO...
Ancora piove...
Jonny il Pulcino...
La ragazza di Meana...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Lupin...
DOLCEZZE...
La sera....
Nuova sera...
Lancillotto abita qu...
@ Rossana...
Di notte...
Comunicazione non ve...
Nel mio nulla...
Infinito...
La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
La ferita...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
NEL BOSCO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

16 Ottobre 1943

Odo ancora quei rumori, quelle voci,
quelle corse disperate per le strade del Ghetto
inseguiti come animali da macello
da belve inferocite con gli occhi
carichi di sangue e odio infinito.
Sento ancora il gelo e l'odore dei carri merci
stracarichi di cuori spaventati
di speranze e dignità calpestate.
Vedo la neve cadere fra le fessure delle assi
di legno fradicio
la neve che ci attende nella nostra discesa verso la follia.
Le luci spietate dei riflettori, l'assalto dei cani in un inferno senza direzione né senso abitato da demoni urlanti.
Il resto è disperazione è fumo è fuoco...è rassegnazione.
Ricordo tutto...perché la mia anima è rimasta qui
insieme a molte altre fra i legni delle baracche, fra le docce traditrici, attaccata alle pareti degli stanzoni come il fumo uscito attraverso disumane bocche di fuoco.
Non dimenticateci....non dimenticate mai
perché come qualcuno ha scritto
"E'successo...e quindi può succedere di nuovo."


Share |


Poesia scritta il 17/10/2018 - 18:48
Da MAURIZIO R. MASSARI
Letta n.65 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Poesia molto bella.

Antonio Girardi 18/10/2018 - 16:33

--------------------------------------

Bellissima
Emozionante, commovente

laisa azzurra 18/10/2018 - 08:29

--------------------------------------

Qualunque commento non sarebbe all'altezza della tragedia inumana che hai vissuto..un forte abbraccio dice più di tante parole.

santa scardino 18/10/2018 - 00:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?