Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

M'aggio 'a fa' ricoverà - Mi faccio ricoverare

Stongo ccà ‘n coppe ‘o ‘spitale…
quanta pace che ce sta;
quanta ggente che sta male
ma nisciuno a sbraità.


Nun se sente ‘nu muschillo
dinte a ll’aria ‘e passià,
sento, appena, ‘nu zechillo
‘nu ‘nfermiero ‘e cammenà.


Quanto invece sto cu ttico
nun riesco a repusà,
m’addimanno allora e dico:
forse è meglio ca sto cca!?


Siente… allora aggio penzato
nu rimmedio pe’ sta cca:
faccio finta ‘e fa’ ‘o malato
…m'aggio ‘a fa’ ricoverà.


(traduzione in italiano)


Sto qui sopra l'ospedale...
quanta pace che ci sta;
quanta gente che sta male
ma nessuno a sbraitare.


Non si sente un moscerino
dentro l'aria camminare,
sento appena un pochettino
'n infermiere camminar.


Quando invece sto con te
non riesco a riposar,
mi domando allora e dico:
forse è meglio restar qua!?


Senti allora io ho pensato
un rimedio per restare:
Faccio finta d'ammalarmi
...io mi faccio ricoverare.



Share |


Poesia scritta il 20/10/2018 - 08:59
Da Luigi Bellotta
Letta n.105 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Lo so che è un modo scherzoso di cercare la pace del silenzio....ma io non andrei in ospedale. Ciao

santa scardino 22/10/2018 - 00:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?