Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Al SOLITO POSTO...
Sfuggon giorni...
La memoria...
Maggio...
Alla complice...
HAIKU H...
Autoritratto...
Sfogliando i miei ri...
About poetry, by C.H...
Ode ai non vivi....
Haiku - Spinti dal.....
Pascoli in fiore...
A volte le parole si...
SBAGLIANDO S\'IMPARA...
a niki lauda...
Haiku 10...
ATTIMI DI LEGGERA BE...
Il Vecchio Bonaccion...
I colori dei sogni...
Sposa futura...
AMARSI...
Cap 5. Una pista sba...
Haiku d...
Lettera aperta...
Affeziònati di nasco...
La Corazzata Potëmki...
Una difficile primav...
Sempre l'uomo con la...
Bilanci...
Presso l'acqua...
Schegge...
TI RICORDI....?...
La voce del vento...
La stanza dei sogni...
AMICO IL SILEN...
La treccia bruna...
Pensandoci, oggi per...
Le foibe dell' anima...
Pierina...
Infanzia...
Intenso...
... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...
Il dono...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...
200 PAURE ED OLTRE...
Lettera ad un immens...
Un diverso atteggiam...
Una rosa di notte...
Haiku 9...
Non so se sia giusto...
LETTERA A MIA MAMMA...
A quest’ora le nuvol...
E poi cadi......
L’occhio Destro....
RICORDO DEL PRIM...
Fiume...
GIORNO NEBULOSO...
Messaggio in bottigl...
PER TE...
EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lividi

Le fiamme mi avvolgono e mi tengono viva,
Pensando a te, papà, il cuore mi si apriva.
Ho pianto lacrime dannate per evocarti ancora.
Non sei mai stato qui, ma dove sei allora?


Ripenso alle tue assenze e scopro con il tempo
Che ogni mio gesto è parte della paura
Di quelle mura atroci che mi hai messo davanti.
E no, non posso farmi neanche i pianti,
Comincio e poi mi fermo.
Mi parlano e tremo,
Ma non mi amano mai
'sti usurai.
E io non trovo pace, il mio cuor'è in guerra e tace.
Sanguina nella notte
Come un soldato pieno di botte
Che non può lamentarsi.
E i lividi son' sparsi e solo quando scrivo,
Sto cuore mi dà pace perché si sente vivo.



Share |


Poesia scritta il 18/11/2018 - 22:32
Da Lorena Aurelia Serban
Letta n.207 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


L'assenza di un padre grava sul tuo cuore....intensa poesia.

santa scardino 19/11/2018 - 21:17

--------------------------------------

la trovo bellissima

gcr poeta lupo dell'amiata 19/11/2018 - 19:24

--------------------------------------

Sofferta,
Una grande assenza...
molto bella

laisa azzurra 19/11/2018 - 10:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?