Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
Giulia...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Eternamente Stanco

Smarrisco pezzi di speranze
da anni disperati.
Anagrammi alcolizzati sul bordo
d'una ragione che mente a se stessa.
Quanto amore ho donato a soavi forme
che le mie mani non hanno mai spogliato.
S'arresta la corsa di un angelo troppo innamorato
e troppo colmo di veleno nelle ossa.
Frantumo parole sullo specchio di quel passato
che, stanco, ma non ancora arreso,
bussa alle porte del mio presente.
Arpa malinconica che stanca il palato,
mastico fili e corde di voce che alla rinfusa
sistemo in polverosi angoli di peccati non assolti.
E scrivo di amori lacerati dal tempo,
scrivo di me sulle rive d'un pianto
che non arresta la corsa.
Brucio i restanti fogli rigurgitando
vecchi giuramenti e promesse bastarde.
Cola l'ultimo anfratto d'inchiostro su dita testimoni
di un'irragionevole arrendevolezza
che ha toccato il fondo.
E nel pozzo di rimpianti rimbombanti
come dadi sulla scacchiera del pathos m'arrendo.
Stanco sono della mia propria forza.


Share |


Poesia scritta il 21/10/2013 - 17:05
Da Salvo Romano
Letta n.561 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Forse la vera forza sta proprio nel coraggio di arrendersi a qualcosa che ineluttabilmente sembra persa in partenza."Dopo" arriverà anche il perdono.Intensa e tormentata!!

Claretta Frau 22/10/2013 - 12:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?