Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ANGELS...
Il Cilento...
HAIKU N. 2...
Bagliori...
In questa vastità...
L'ultimo ebanista...
Farò la maestra...
A volte le parole so...
Haiku amoroso...
Aquilone...
SILENZIO...
Quello che nascondi ...
Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Eternamente Stanco

Smarrisco pezzi di speranze
da anni disperati.
Anagrammi alcolizzati sul bordo
d'una ragione che mente a se stessa.
Quanto amore ho donato a soavi forme
che le mie mani non hanno mai spogliato.
S'arresta la corsa di un angelo troppo innamorato
e troppo colmo di veleno nelle ossa.
Frantumo parole sullo specchio di quel passato
che, stanco, ma non ancora arreso,
bussa alle porte del mio presente.
Arpa malinconica che stanca il palato,
mastico fili e corde di voce che alla rinfusa
sistemo in polverosi angoli di peccati non assolti.
E scrivo di amori lacerati dal tempo,
scrivo di me sulle rive d'un pianto
che non arresta la corsa.
Brucio i restanti fogli rigurgitando
vecchi giuramenti e promesse bastarde.
Cola l'ultimo anfratto d'inchiostro su dita testimoni
di un'irragionevole arrendevolezza
che ha toccato il fondo.
E nel pozzo di rimpianti rimbombanti
come dadi sulla scacchiera del pathos m'arrendo.
Stanco sono della mia propria forza.


Share |


Poesia scritta il 21/10/2013 - 17:05
Da Salvo Romano
Letta n.604 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Forse la vera forza sta proprio nel coraggio di arrendersi a qualcosa che ineluttabilmente sembra persa in partenza."Dopo" arriverà anche il perdono.Intensa e tormentata!!

Claretta Frau 22/10/2013 - 12:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?