Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Potessero le parole ...
Stanco di vagare...
HAIKU N. 6...
TE VOGLIO BBENE...
Tre ventuno...
Resta un po' con me...
Re del Tempo...
I silenzi sono spess...
Tra te e il mare...
DEVO ANDARE......
Segni...
Il male peggiore è l...
Quanti inganni...
COME DEVE ESSERE L'A...
Nella notte scivolat...
Campane...
La mamma...
Ti regalerò...
LUNA GUARDONA...
Il mio paese è verde...
Si muore in tanti mo...
Polvere...
Ma quale amore ?...
Tutto l'oro del mond...
La mia pietra prezio...
Scolpire il legno...
La mia bizzarra stan...
BREVI STORIE IN TRE ...
Ritorno...
L'anello di smeraldo...
Dalla finestra...
Poi tutto...finisce...
Niente da dire...
Haiku C...
Haiku a...
La péntima (Acqua di...
LETTERA DI RINGRAZIA...
Natura...
Ci sono visioni che ...
Oblivio...
magia notte...
Gran Peso, senza dar...
L'amore rincorso...
IL SORTILEGIO DEI QU...
Sogni nella pioggia...
La consapevolezza...
Con le preghiere...
Se franassi sulle mi...
ti scrivo perchè.......
Non più un dio...
La vita come un tang...
I SOGNI...
IL FARO...
Il papavero...
La DOMENICA...
Sfuggon giorni...
La memoria...
Maggio...
Alla complice...
Autoritratto...
Sfogliando i miei ri...
About poetry, by C.H...
Ode ai non vivi....
Haiku - Spinti dal.....
Pascoli in fiore...
A volte le parole si...
SBAGLIANDO S\'IMPARA...
a niki lauda...
Haiku 10...
ATTIMI DI LEGGERA BE...
Il Vecchio Bonaccion...
I colori dei sogni...
Sposa futura...
AMARSI...
Cap 5. Una pista sba...
Haiku d...
Lettera aperta...
Affeziònati di nasco...
La Corazzata Potëmki...
Una difficile primav...
Sempre l'uomo con la...
Bilanci...
Presso l'acqua...
Schegge...
TI RICORDI....?...
La voce del vento...
La stanza dei sogni...
AMICO IL SILEN...
La treccia bruna...
Pensandoci, oggi per...
Le foibe dell' anima...
Pierina...
Infanzia...
Intenso...
... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Dal significato melenso

Quell'oasi piccolina piccolina
al centro di una civiltà.
Era fatta di persone che si tenevano per mano
e ti tendevano una mano
per soccorrerti
per rimetterti in pista.
Avevano uno scopo nobile da portare avanti.
Era invidiabile la loro solidarietà.
Quell'oasi piccina piccina...
Mi recavo in essa ogni volta che volevo
che potevo.
Percorrevo la strada di corsa
accompagnata dalla tachicardia
ma varcata la soglia
quello che sentivo era
un po' di quiete.
Ogni qualvolta, percepivo che era il posto giusto per me!
Ero ben accolta.
Nessuno mi giudicava.
Potevo lagnarmi a dismisura.
Potevo dar sfogo a rabbia.
Potevo anche buttarmi a terra e scalciare.
Potevo strapparmi ad uno ad uno tutti i capelli.
Se solo avessi voluto.
Ed ero ben accetta lo stesso.
Tutto ciò che facevo era giustificato.
Potevo anche mostrare
il segno lasciato dal mostro
che una volta, una volta soltanto, mi aveva uccisa,
e nessuno si impressionava per questo,
ma tutti mi apprezzavano ugualmente.
Quell'oasi piccolina piccolina...


Share |


Poesia scritta il 15/04/2019 - 15:25
Da Maddalena Clori
Letta n.83 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Particolare e originale la tua poesia!!!

Maria Isabel Mendez 15/04/2019 - 22:54

--------------------------------------

Grazie mille Grazia ed Ernesto, vi ringrazio anche per le 5 stelline

Maddalena Clori 15/04/2019 - 17:50

--------------------------------------

Bella!

Grazia Giuliani 15/04/2019 - 17:47

--------------------------------------

Complimenti

Ernesto D'Onise 15/04/2019 - 17:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?