Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Chi vien, chi va...
Ma da che pianeta vi...
Notte...
forse è meglio...
strofinano lenzuola...
Mille giorni di te e...
renga (a catena)...
Domenica mattina...
In giorno da dimenti...
Auto-racconto...
Vigili anni 60...
ANGELI...
Libera...
los angeles the nigh...
Mentre l’afa della n...
Promesse...
COLORI...
Sfumature...
Al primo incontro...
Derubricando...
L'ETNA È UNA CREATUR...
Ridi e piangi...
Forse quel posto è l...
L'incertezza...
Fischia la vaporiera...
Solo l'essenza...
L'amore cos'è...
PICCOLO ANGELO E MOR...
Viste dall'alto le c...
Dolce incanto...
Mi chiamo Maria...
Nello sguardo della ...
Prelude...
Il dolore che non vi...
Chimere...
Amore...
La Piscina sulla Col...
Un uomo era disteso...
Il coraggio di guard...
In quella notte...
La folla...
Insonne...
Il tempo e le Rose...
Addio rondini...
LA FRAGILE FO...
Asia...
NON PUOI...
Notti calde d'estate...
Sera su Poliscia...
Corre invano la mia ...
Divenire rugiada...
A MIO PADRE...
La vita e la nuvola ...
NONNA LUCIA...
Bolle......
ODE AL BIKINI...
Il mare...
Tulipano...
Alle amiche...
L’EVOLVERSI DEGLI AR...
La cura...
Lascerei...
Gli errori più gross...
Melodia...
Abuso...
Notte d'Inverno...
L\\\\\\\'anima delle...
La notte...
su selvaggi temporal...
Trenino verde...
Na jurnata cu ' tte...
Triangolo...
Tay Mahal...
HAIKU II...
Haiku n°5...
VITA AMARA...
My dear Perugia....
IL CAFFE\'...
Ricordi...
Quando potremo di nu...
Manicomio...
A bocca piena...
Aspetterò il tramont...
Mi piace pensare che...
PREGHIERA...
Nostalgia della nott...
CORLETO PERTICARA...
Ho visto i tuoi occh...
Il respiro del mare...
Pioggia...
Niente potrà...
L’ECO E LA LUCE...
Nadia...
La notte fa paura...
Settembre...
Parte di me...
Profugo...
UN SOLO MINUTO...
PONTE...
souvenir d'un amore ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il telefono (seconda parte) continua.

P R O N T O ! (continuo)
chi parla da quel lato
se non sono indiscreto?
vi avverto innanzi tutto
che sono già incazzato
e prego di agganciare
al più presto assoluto
senza starmi a spiegare
della solita offerta
o di un viaggio da fare
nel paradiso sperduto
di un silente isolotto:
ma una voce infuriata
mi zittisce del tutto.









Ma sei rincoglionito?
urla dall'altro lato
lasciandomi allibito
un mio caro cognato:
non ho ancora capito
perché sei adirato:
ti sei forse svegliato
già caduto dal letto
o sei stato aggredito
dalle unghie del gatto?
quando ti sei calmato
e il livore è finito
ricordati anzitutto
che sei stato chiamato.



“P R O N T O!
rispondo sbalordito
mentre sento, stizzito
la cornetta abbassata:
ma seppure avvilito
non mi sento sconfitto
prendo il cavo inserito
e lo tengo staccato:
non l'avessi mai fatto
quell'errore fottuto.


*



Share |


Poesia scritta il 17/04/2019 - 10:13
Da Gabriele Vacca
Letta n.119 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Beh! Col telefono a volte abbiamo un rapporto di amore odio, ma non ne sappiamo fare a meno...ciao! Buona Pasqua.

santa scardino 17/04/2019 - 20:48

--------------------------------------

Beh! Col telefono a volte abbiamo un rapporto di amore odio, ma non ne sappiamo fare a meno...ciao! Buona Pasqua.

santa scardino 17/04/2019 - 20:48

--------------------------------------

Ahhh divertente e originale!!!

Maria Isabel Mendez 17/04/2019 - 15:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?