Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'occhio indiscreto...
Non fermarti finchè ...
Le braccia dell'amor...
Raccontami tutto...
Non sempre è il vent...
GIORNI DI CARTA...
GIOCAVAMO A NASCONDI...
accendimi, oh luna...
I tuoi sentimenti so...
Malinconicamente Stu...
Quando diventi forte...
Ho visto un angelo...
Brindisi alla felici...
Haiku H...
Sensazione...
Haiku f...
Perdono...
Calla...
ESTATE...
PAOLMATT traduce....
Reale...
ASSIOMA. Nessuno ti ...
LA VITA....TRAGICA...
Echi d\\\'amore...
La forza del Mare...
Già ... perché si pu...
L' immenso...
la differenza della ...
La vita è una scena ...
anima e core...
Il mare ispira semp...
Ogni spina in piuma...
Anime pure...
La mia solitudine me...
Occhi...sguardi......
Senza riscatto...
Sereno...
L'emozione ombrata o...
Se fossi Re ( storia...
Empaths...
IL PECCATO ORIGINALE...
Caccia al tesoro...
CASTELLO DI SABBIA...
Piccerè (punto e a c...
Ancora sorridono i f...
DI LA' DAL MARE...
Vallone di ROVITO...
AMANTI SOSPESI ...
Prosit...
Tremendo maleficio...
HAIKU h...
La sala di lettura d...
ASSENZE E CONFINI...
Diapason d'un pianis...
Il mare......
Campane...
l’Amerigo Vespucci....
Purificanti rugiade...
Spiraglio di speranz...
Parole in origami...
Parole. Le parole...
Quando è troppo tard...
Rosicchi mi sevizi e...
La formichina elisir...
Incoscienza di un am...
A un passo da domani...
Vedo te...
HAIKU N. 9...
Ho bisogno d un uomo...
Vedimi...
Haiku...
QUANDO ALLE DONNE...
Amati...
Il vecchio pescatore...
Come il ferro di una...
Il galeone sommerso...
Haiku n 2...
Venni al mondo...
Cosmo senza confini...
Fantasia...
Alice...
Notti d\'estate...
È estate...
Ogni volta, nuove on...
6 (Sei)...
Vita di fiaba...
Renata...
L\\\'armatura lucent...
Mi guardo allo specc...
Cosa dice il mare...
Poesia delle acque c...
Costruire castelli i...
Poesia: Una sardina...
Incontrarti......
ULTIMO CANTO DEL CIG...
UN CUORE STESO AL SO...
Choc...
Per dirvi grazie...
È difficile...
Se sarai con me...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Nel segno del cancro

C’ero quando intorno ai tre anni
assaggiasti la polpa di granchio.
Il tuo musetto disgustato diceva
tutto; e quando ti cavasti quasi un occhio
col turacciolo a Capodanno.
C’ero quando prendesti un granchio
per non dar retta ai tuoi fratelli.
Ma sei il mio più giovane figlio maschio,
e nessuno te ne ha mai fatto una colpa.
E c’ero ogni volta che pur di chiudere il cerchio
sei stato disposto a prenderti
ogni tipo di rischio.
E anche, se lontana, quando ti adagiasti sul mondo
come la linea immaginaria del Tropico del Cancro.
Iniziai a immaginare come questo male
avrebbe potuto modificare la linea che ci lega dentro.
Ci sono anche adesso che di anni ne hai cinquantatre,
e hai ancora quel musetto; ma Gesù non ce l’hai contro.
Ti guardo con amore dalla foto sulla credenza, e per te
ci sarò sempre; anche se mi ha strappata a voi il cancro.
LA MAMMA


P.S. …nel cassetto di Marco



Share |


Poesia scritta il 15/05/2019 - 22:06
Da Mirko (MastroPoeta)
Letta n.141 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


MIRKO...Gesù non è contro di noi...Lui ci ha donato le nostre mamme e Lui se le è riprese! E' il circolo inevitabile della vita, i nostri cari anche se lontani non ci lasciano con loro abbiamo condiviso l'anima. Bella poesia

mirella narducci 17/05/2019 - 10:46

--------------------------------------

Non c'è da aggiungere altro Grazia, è un piacere che tu l'abbia apprezzata

Mirko (MastroPoeta) 16/05/2019 - 19:26

--------------------------------------

...è un testo raffinato che accompagna per mano chi legge...
non so scrivere altro Mirko
è molto bella

Grazia Giuliani 16/05/2019 - 19:22

--------------------------------------


Maria Isabel Mendez 16/05/2019 - 18:43

--------------------------------------

Non hai nientente da farti perdonare cara amica. Ripeto, sono interessanti anche altre interpretazioni. Un grosso ciao

Mirko (MastroPoeta) 16/05/2019 - 18:39

--------------------------------------

Dimmi che mi perdoni, ho letto troppo in fretta senza riflettere!!!

Maria Isabel Mendez 16/05/2019 - 18:36

--------------------------------------

Scusa Mirko, avevo capito male, ti chiedo scusa se sono stata superficiale... perdonami

Maria Isabel Mendez 16/05/2019 - 18:33

--------------------------------------

Alcuni dolori non passano mai.aTriste ma bella

Graziella Silvestri 16/05/2019 - 18:32

--------------------------------------

Spiegare qualcosa che si è scritto non so se si faccia,o se sia meglio lasciare a chi legge una propria interpretazione. Marco è un personaggio reale,e la sua mamma era una persona con una forza d'animo fuori dal comune...questa è la mia interpretazione della lettera che gli ha lasciato nel cassetto della credenza. Mia madre invece se ne è andata,ma per la sua strada... Ma questa è un'altra storia.

Mirko (MastroPoeta) 16/05/2019 - 16:55

--------------------------------------

Molto commovente, dolorosa, vera questa poesia. Poi è originale il punto di vista, la madre che parla dalla foto, se ho capito bene... Questo argomento della madre è bello ma smuove tanti pensieri e dolori in chi, come me, te e tanti altri l'abbiamo persa presto.

Maria Isabel Mendez 16/05/2019 - 14:31

--------------------------------------

Una mamma ci osserva anche dalla foto sul comodino...
Perché nn è lì, neppure un po'
più in là, ma accanto al ns cuore.
Struggente, bellissima

laisa azzurra 16/05/2019 - 11:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?