Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
Giulia...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...
UN ATTIMO E FU AMORE...
OASI...
E non esiste espansi...
La fune....
Il sole splende, sol...
Teniamoci stretti...
Addio...
Lupo...
A furia di fare i fu...
Febbre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il denaro

Quando l'uomo era ancor primitivo
non sapeva cos'era il denaro;
per sfamarsi pescava nel rivo
e di tant'altre cose era ignaro.


Dopoché diventò più sapiente
migliorò la sua vita di molto
tanto da divenir possidente
e persino sentirsi più colto.


Così giunse il periödo in cui
l'uomo fece con gli altri baratto
di ciò che apparteneva a lui
con ciò che riteneva più adatto.


Ma per una miglior convenienza,
dopo secoli, e forse millenni,
la moneta diviene l'essenza
per poter rimanere più indenni.


Così l'uomo ora può risparmiare
tutto quello che andrebbe perduto
se lui stesse ancor a barattare
quanto, invece, per sé si è tenuto.


Agli inizi del secolo scorso
la moneta diventa denaro
e diciamo che cambia il discorso,
perché in esso il valore è più raro.


È più simbolo che consistenza
come dicono le banconote,
ma di lor non si può fare senza
se si vuole creare una dote.


Col denaro si fa quasi tutto
e per esso possiamo agir male;
si rapina e quel ch'è ancor più brutto,
è che l'uomo divien criminale.


Oramai il denaro comanda
e non c'è quasi più dignità;
ora è lui che dirige la banda;
dannazione dell'umanità.


Oggigiorno il denaro fa guerra
contro chi del denaro non ha;
perché rende padron della Terra
chi per sempre suo schiavo sarà.



Share |


Poesia scritta il 22/01/2014 - 16:45
Da Giuseppe Vita
Letta n.694 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Testo particolarmente apprezzato!

Maria Rosa Cugudda 23/01/2014 - 18:15

--------------------------------------

originale e brillante poesia molto azzeccata,sull'importanza dele denaro,m aanche sulle brutture che provoca

stefano medel 23/01/2014 - 08:27

--------------------------------------

Hai descritto una realtà. Adoro la rima ...
Saluti

Marina Iva Jurjevic 22/01/2014 - 19:45

--------------------------------------

Sono io l'autore di questa poesia che ho scritto tanti anni fa e voglio specificatamente esprimere il mio pensiero in merito:
il denaro è il simbolo del potere. Chi lo possiede moderatamente può sopravvivere. Chi ne è avido diviene anche suo schiavo.

Giuseppe Vita 22/01/2014 - 18:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?