Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



De Profundis

Si posa l'upupa
sul ramo del vento.
La poesia nasce naturalmente
come i petali intorno al loro fiore.
Si tinge di rosso
il sudario dell'amore.
Le sue piume non si staccheranno
prima del tramonto.


E' lento l'incedere delle ore solitarie.
Sui passi della sera
cadranno le gocce di rugiada.
Il volto di un fauno
dietro l'acqua di una cascata.
Lo stagno più non ode,
il mio lamento.


Vivrei del succo di ogni verso scritto.
Di un canto che ha baciato
le tue labbra innamorate.
Le fiabe sono ormai vuote
dell'incanto delle fate.
Dove dormirà la luna
andrà la mia anima,
sola.


Lacrima di diamante,
il suo occhio prega.
Dalla ciglia si stacca
ma non vuol cadere.
Erano dolci le stelle
nelle silenziose sere.
Sulla pietra ho lasciato
un'impronta senza colore.


Non è stato il vecchio gufo
nè un letto di viole.
Non erano rose ma spine
a trafiggere i miei giorni.
I passeri volavan via,
tra nuvole e stormi.
Le foglie cadute si sono scelte
un velo da indossare.


Come il giallo nell'azzurro
ed il rosa nel bianco puro.
Il verde della speranza,
seguito dall'arancio.
Sono stato bambino, poi un angelo,
appeso ad un gancio.
Mentre la pioggia dissetava la mia anima.
arida delle tue carezze...


nella stanza delle farfalle
ho spento la mia candela.
@Gianny Mirra



Share |


Poesia scritta il 07/02/2014 - 13:27
Da Gianny Mirra
Letta n.379 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


mi ha toccato profondamente quando ho letto il titolo mi é venuto in mente oscar Wilde, che io amo, bellissima lirica in una chiusa magistrale

Carla Composto 12/07/2014 - 10:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?