Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sussurro della vita...
Domani ancora noi...
Riflessioni...
Donna avvolta...
LA VITA...
LA NOIA SI VE...
Frenesie...
Fai presto a dire an...
Dovrei...
Natale all'improvvis...
Il futuro...
La vita ( Il respiro...
Rumore...
Senza possibilitÓ di...
La sedia...
Lontano da qui...
Adesso......
Sul Tuo viso...
MARTA...
La vita e il mare...
I silenzi della nott...
Un giorno una person...
SOLO PER UN ATTIMO...
Natale...
Sole d'inverno...
Volo di uccelli...
All'ombra...
Finalmente...
Amare....
SE SOLO AVESSE UN CU...
Bella dentro...
gelida pioggia...
Persa...
A te che vaghi nell'...
bagnati di lillÓ...
COS' E' LA VIT...
Il pesciolino e il p...
La vita Ŕ negli occh...
Segnali...
Esordire....
InstabilitÓ...
Haiku- l'angoscia so...
LA FEDE...
Prospettiva di un'Es...
Consapevolezza...
Sento il bisogno di ...
Prima di amare...
Un incontro per la v...
Fase di rotazione...
╚ Natale...
La poesia...
Il Natale che non cĺ...
Vita...
Vorrei amarti.......
A TE...
Il Paradiso terrestr...
HAIKU N.8...
Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Ma non ne abbiamo ab...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa Ŕ vita!...
Canto libero...
SOGNI...
Ombre e precipizi...
matto...
Bigliettini...
Il cassetto terzo a ...
QUELLA TUA FOTO...
Vent'anni senza di t...
Per capire chi ti vu...
Ombra...
Un mondo migliore...
Di passaggio...
Dal mio balcone...
Vorrei poter ricorda...
DA SOLI NON SI...
DICEMBRE(acrostico)...
TU LUNA...
Un raggio di luna...
Mendico...
Ritratto...
La bellezza della vi...
Languidamente...
Poesia in Codice Del...
IO CREDO...
Rinunce...
Solo allora...
Il senso della giust...
Soltanto il tuo prof...
INTENSO SENTIMENTO...
Nel mio cassetto mag...
haiku ....non and˛ p...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

* LA MATTINATA **

La mattinata
fa la giornata
era un detto
di era passata.


Quando si andava
a piedi o a cavallo
a zappava,in campagna
da mane a sera
a pane e formaggio
o olive e cipolla.


Per amor di quella
spiga di grano
da raccogliere
e portare ai granai
da trasformare
in pane e da portare
in tavola
per tutta la famiglia
allora sfamare.


La mattinata,allora,
faceva la giornata...
e i lavoratori in corsa
sia all'andata
che al ritorno


per tornare
ad abbracciare
la famiglia,
allora grande,
con nonni,moglie
e figli- tanti.


In tempi,or passati
il padre era il padrone,
" si diceva" ma pi¨ volte
era un povero servitore


a lavorare
da mane a sera
senza veder mai
nÚ una festa
o nÚ una primavera.


---------------------
// PERDONO //
Poesia
di Aldo MESSINA.
^^^^^^^^^^
Non c'Ŕ perdono
per chi nella notte
ti entra in casa
e ti brucia nel letto
e poi ancora
ti colpisce a botte
per completare
il delitto perfetto.


E come niente fosse
van tranquilli
a festeggiare
in tanti la bravata
per dire agli inquirenti
"eravamo brilli"
in quel momento
che tutto bruciava.


A questi orrori,
minorenni o no,
io non darei
il carcere a vita
per esser noi
a lavorar per loro
ma pagarli con la
stessa moneta.


Festeggiarli in piazza
a fiamma accesa,
come avveniva,
un dý, in tempi lontani
per dar l'esempio
a quella infame offesa
e fargli spegnere
il fuoco con le mani.



Share |


Poesia scritta il 18/02/2014 - 19:08
Da Aldo Messina
Letta n.347 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?